Condividi

Dopo 111 anni, il ritorno del giardino storico all’Olivella distrutto nel 1906

giovedì 25 Maggio 2017
Pino Giardino all'Olivella

Si ispira al “Santo della gioia”, San Filippo Neri, la cui festa ricade domani 26 maggio, un articolato programma per riscattare il rione Olivella di Palermo da mafia e degrado e per recuperare l’omonimo giardino storico distrutto nel 1906 dalla cementificazione e dal prolungamento di via Roma.

La Chiesa di Sant’Ignazio martire all’Olivella, importante centro di spiritualità, e la Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri di Palermo, rette dai Padri Filippini, quest’anno celebrano la festa di San Filippo Neri, compatrono di Palermo e patrono universale dei giovani e degli educatori, con tante iniziative che coinvolgeranno i giovani e varie parrocchie della città.

Fra queste, lunedì scorso è stata celebrata a Palazzo delle Aquile una messa in ricordo di Giovanni Falcone e di tutte le vittime di mafia. Domani, invece, dalle 9:30 alle 11:30, in piazza Olivella, alcune classi elementari degli istituti comprensivi “Colozza” e “Bonfiglio” e del “Collegio di Maria al Capo” parteciperanno alla “Festa della Gioia” con giochi e animazione, organizzata in collaborazione con la Protezione civile, con il parco giochi “Boom Zone” di viale Strasburgo e con i volontari: tutti offriranno giostre e merende.

 

Sempre domani, alle ore 18:30, presso la Chiesa dell’Olivella, Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da padre Adriano Castagna, preposito dell’Oratorio di Palermo. Al termine della Messa, i vigili del fuoco, a bordo di un’autogru, deporranno l’omaggio floreale della città sul prospetto della Chiesa seicentesca.

Pino Giardino all'Olivella
Foto d’epoca del pino secolare del Giardino all’Olivella

A seguire, alle spalle della Chiesa, in via Roma, sarà piantato, in un’aiuola realizzata dagli operai del Comune, un pino che simbolicamente prenderà il posto dell’enorme pino secolare che sormontava il “Giardino storico all’Olivella” prima di essere abbattuto nel 1906 a causa della cementificazione  e dei lavori che sventrarono quella parte del centro storico per il prolungamento della via Roma.

In questa occasione i Padri Filippini lanceranno il progetto, d’intesa col Comune, di ricostruire gradualmente il “Giardino storico all’Olivella”, partendo dall’intestazione di ogni albero della via Roma ad un Santo, con tanto di targhe.

“Crediamo – spiega Adriano Castagna – che la ricostruzione del ‘Giardino storico’ segni una nuova tappa dell’impegno dei nostri giovani dell’Oratorio di San Filippo Neri per il recupero e il riscatto del rione dell’Olivella, il cui degrado economico e sociale coincise temporalmente con la distruzione di quel Giardino. Pensiamo che ciò aiuterà a portare all’attenzione della città il messaggio di amore, gioia e speranza di San Filippo Neri, con l’auspicio che le istituzioni progettino, sull’entusiasmo dei nostri giovani, un programma sociale che riporti lavoro, benessere e civiltà dove oggi dominano povertà, disagio, condizioni di vita sotto il limite della dignità, solitudine, criminalità e droga”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, parla il Prefetto Cucinotta: “Tuteleremo fondi Pnrr da infiltrazioni mafiose. E’ un problema nostro” CLICCA PER IL VIDEO

Il Prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta intervistata a margine dell’iniziativa “Giornata della Trasparenza”, organizzata dall’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, ha fatto il punto sugli strumenti a disposizione della Giustizia per evitare il rischio di infiltrazioni mafiose sui fondi Pnrr e sulle grandi opere pubbliche

BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.