Condividi

Energia, a Catania focus della Regione sulle opportunità del Parco agrisolare

venerdì 30 Settembre 2022
agrisolare

Dopo Palermo e Ragusa è stata la volta di Catania. Proseguono gli incontri voluti dalla Regione Siciliana per illustrare a tecnici e professionisti le opportunità offerte dal bando relativo al Parco agrisolare promosso dal ministero della Transizione ecologica.

L’evento, organizzato dalla Federazione degli ordini dei dottori agronomi e dottori forestali della Sicilia, è stato realizzato in collaborazione con i dipartimenti regionali dell’Energia e dell’Agricoltura.

A partecipare, il direttore del dipartimento Agricoltura, alimentazione e ambiente dell’Università di Catania, Agatino Russo, il presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali di Catania, Enrico Catania, il presidente della Federazione degli ordini dei dottori agronomi e dottori forestali della Sicilia, Piero Lo Nigro, il project manager della Tep Renewables Giulia Giombini, il dirigente generale del dipartimento regionale dell’Energia, Antonio Martini, e l’energy manager della Regione, Roberto Sannasardo.

Durante il convegno sono stati affrontati anche i temi della necessaria integrazione tra le attività agricole e la produzione energetica da fonti rinnovabili fotovoltaiche su terra previste del Piano energetico ambientale della Regione, recentemente approvato dal governo Musumeci. Focus anche sul necessario approccio multidisciplinare, nonché sul preminente ruolo che dovrà assumere la figura dell’agronomo nel processo autorizzativo degli impianti agrovoltaici.

Nel solco delle strategie del Pears e per contrastare anche il caro energia sottolinea il direttore Martini – la Regione sostiene la realizzazione delle Comunità di energie rinnovabili (Cer) e solidali. Proprio ieri è stata approvata la graduatoria del bando regionale chiuso il 7 agosto con il quale vengono finanziati 301 Comuni siciliani con circa 3,8milioni di euro per promuovere la costituzione di tali comunità. Entro sei mesi gli enti dovranno realizzare gli studi di fattibilità e le procedure amministrative di costituzione (finanziate con il voucher regionale) e potranno avviare la realizzazione degli impianti a Fer (Fonti energia rinnovabile) condivisi tra i soggetti partecipanti che verranno poi agevolati dal Gestore dei servizi energetici“.

Il provvedimento contenente la graduatoria dei Comuni siciliani finanziati è in corso di registrazione presso la Ragioneria generale.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.