Condividi

Nel centrosinistra si avvicina il giorno delle scelte.
Renzi fa il Ponzio Pilato e il Pd non esce dalla palude

lunedì 4 Settembre 2017
renzi

L’atteggiamento pilatesco di Renzi del fine settimana appena trascorso potrebbe dover lasciare il posto a un “complesso martedi delle scelte”.

«Mi hanno chiesto un candidato civico una coalizione larga, ho preso il modello Palermo. Poi, come andrà, nessuno oggi può saperlo» aveva detto in un’intervista a un quotidiano nazionale l’ex premier e segretario Dem.

Ma il big bang dell’ultima parola infatti contiene nella data di domani un insieme di prescrizioni che sono state già, più meno in tempi e modi diversi, agitate da Micari che ha dichiarato di attendere fino a questa giornata, ma anche in fondo dallo stesso partito regionale dei Democrat nei confronti di un tempo di attesa che fosse utile a convincere il governatore siciliano a ritirarsi.

Il fatto è che con in passare delle ore la posizione del rettore di Palermo non si è irrobustita e i silenzi su Crocetta spesso nascondono un imbarazzo sul da farsi, nei tempi e nei modi più rapidi possibili,  più che una mancata condivisione sulle ragioni dell’ex sindaco di Gela.

Cracolici nei giorni scorsi aveva fatto trasparire l’ipotesi di una diversa ripartenza, del tipo azzeriamo tutto e ripartiamo, ma i tempi per cambiare cavallo in corsa nel centrosinistra appaiono molto risicati.

Il rettore palermitano ha provato in queste ore, con risultati ed esiti discutibili, ad accelerare sul percorso da portare avanti, fornendo al quadro generale pochi spunti di avanzamento sul suo nome.

Tra oggi e domani i viaggi romani nella rotta delle decisioni tra Roma e Palermo, potrebbero infittirsi nel Pd.

Ieri il vicepresidente dell’Ars Lupo invece ha ritenuto di dovere dare un contributo più esplicito alla candidatura di Micari: «Ho già espresso apprezzamento per l’accordo tra progressisti e moderati attorno alla prestigiosa candidatura del Rettore dell’Università di Palermo Fabrizio Micari nel corso della segreteria regionale del PD di lunedì scorso. Condivisione peraltro unanime tra tutti i partecipanti. Per vincere è importante l’unità del PD e della coalizione».

Anche da Enzo Bianco arrivano timide parole di approvazioni su Micari. Il sindaco di Catania si era detto scettico sulle scelte ‘palermocentriche‘ della coalizione.

La direzione del Pd, che potrebbe essere convocata anche domani o comunque in tempi rapidi, dovrà sciogliere il nodo in questione.

Per gli alfaniani, altro pezzo importante della coalizione, rimane da capire quanto inciderà l’eventuale ipotesi per cui si possano perdere alcuni pezzi importanti per strada. Cascio è tra gli scontenti più espliciti e ha ripreso un rapporto che pareva compromesso e pregiudicato per sempre con Miccichè.

A fare da ostacolo però al travaso da Ap al centrodestra concorrerebbero due fattori: lo scenario già definito in dettaglio dello schieramento affollatissimo di Musumeci e l’esigenza di unità rivendicata da Alfano con tutti gli argomenti possibili anche agli altri scettici, (Vinciullo e Germanà, in particolare)

Castiglione, infine, non ha fatto mistero nelle ultime settimane di non vedere di buon occhio la candidatura di Nello Musumeci, blindando per la parte del suo gruppo, i pezzi più importanti.

Alla fine rimane in campo il grosso problema della candidatura di Crocetta. Il presidente non si sfila né intende concedere vantaggi. L’azzeramento della giunta non è oggi all’ordine del giorno, ma va da sé che se i Dem faranno altre scelte, sarà lo stesso Raciti a determinarsi su posizioni che tolgano (si fa per dire) tutti dall’imbarazzo, ritirando possibilmente la delegazione.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.