Condividi

Gal Terre Normanne, al via progetto “Sapori mediterranei” per sostenere le aziende agroalimentari nel Palermitano

lunedì 13 Settembre 2021

Al via il progetto “Sapori mediterranei” ideato e finanziato con un milione di euro di fondi europei dal Gal Terre Normanne grazie al Programma di sviluppo rurale della Regione Sicilia per sostenere le aziende agroalimentari di Palermo e dei comuni della provincia coinvolgendo la grande distribuzione ma anche la Caritas e il Banco Alimentare. I prodotti tipici e di qualità prenderanno forma in un “carrello della spesa” a Km0 con tracciabilità esclusivamente siciliana. Il Gal acquisterà gli alimenti dalle aziende selezionate e li metterà in conto vendita nei supermercati convenzionati. Parte della merce sarà donata a beneficio di poveri e bisognosi.

Il progetto, che avrà la durata di un anno, rientra nella strategia europea “Farm to fork- dal produttore al consumatore” ed è stato presentato a Palazzo dei Normanni con l’assessore regionale all’Agricoltura Toni Scilla, il dirigente generale Autorità di gestione del Psr Dario Cartabellotta, il presidente del Gal Marcello Messeri, il direttore amministrativo Giuseppe Sciarabba, il direttore tecnico Francesco Rossi, il diretto del Banco Alimentare Sicilia occidentale, Maria Albano, e Antonella Tirrito per la Caritas.

A Palermo e provincia come in molte zone della Sicilia – dice Messeri – la competitività delle imprese agroalimentari è contraddistinta da una debole cultura imprenditoriale e da una insufficiente integrazione delle filiere. Questo progetto vuole colmare queste lacune creando nuovi spazi di mercato ad un offerta di prodotti tipici Born in Sicily della dieta mediterranea promuovendo una ruralità di valore come punto di equilibrio tra uomo e natura, una diffusa qualità ambientale e la conservazione attiva di usi e costumi tradizionali dei territori”.

La pandemia ha sottolineato l’importanza di un sistema agricolo e alimentare solido che funzioni in qualsiasi circostanza e sia in grado di assicurare ai cittadini un approvvigionamento sufficiente di cibo.

Formeremo un elenco tramite procedura pubblica – spiegano Sciarabba e Rossi – selezionando i prodotti Dop-Igp-Stg, vini Doc-Igp-Igt, prodotti agroalimentari tradizionali legge 238/2016 e prodotti tipici con metodo biologico certificato delle aziende agroalimentari con sede operativa a Palermo e provincia che soddisfano i requisiti per entrare nella rete di vendita della grande distribuzione. Per aderire al progetto i produttori possono inoltrare entro il 30 settembre la manifestazione d’interesse alla vendita secondo le indicazioni pubblicate sul sito internet www.galterrenormanne.it”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.