Condividi
Ai domiciliari

Misterbianco (CT) , esce da prigione e picchia la moglie: arrestato 

lunedì 24 Luglio 2023

I Carabinieri della Tenenza Carabinieri di Misterbianco (CT) hanno arrestato in flagranza di reato, per maltrattamenti in famiglia, un misterbianchese di 39 anni, perché, convinto di essere stato tradito dalla moglie, la aggrediva con schiaffi e pugni al volto.

La donna aveva già denunciato il marito lo scorso gennaio, e lui era stato dapprima allontanato dalla casa familiare e poi arrestato. Uscito dal carcere, aveva convinto la moglie che l’esperienza in prigione lo aveva cambiato e le aveva promesso che avrebbe cessato le condotte maltrattanti; per tale motivo, la signora aveva ritirato la querela e consentito al coniuge di tornare a vivere nell’abitazione familiare.

Tuttavia, durante un pranzo in famiglia, il 39enne avrebbe accusato la moglie di averlo tradito proprio mentre lui si trovava in carcere e, perciò, dapprima l’avrebbe offesa e, poi, colpita al viso con schiaffi e pugni. La donna sarebbe riuscita a divincolarsi e scappare, rifugiandosi in una proprietà adiacente alla sua, dalla quale contattava il numero unico di emergenza 112. I militari, prontamente intervenuti, hanno trovato la signora ancora nascosta, impaurita e con il volto arrossato, perciò hanno richiesto l’intervento dei medici del 118.

Nel frattempo, i Carabinieri hanno raggiunto il 39enne, che era in casa, e lo hanno arrestato, anche perché era già stato raggiunto dall’ammonimento questorile, proprio in virtù della denuncia presentata dalla moglie sei mesi fa. Il marito violento e recidivo è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha convalidato l’arresto, applicando la misura cautelare degli arresti domiciliari presso abitazione diversa da quella coniugale dove la donna è rimasta con i loro figli. 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.