Condividi

Animali, Oipa: “Cresciute adozioni e soccorsi ma difficile reperire cibo a sufficienza”

sabato 3 Aprile 2021

“Nonostante la pandemia e il lockdown, nel 2020 sono cresciute le adozioni, gli interventi di soccorso e cura di animali feriti e le donazioni di cibo ai canili e ai gattili”. E’ quanto risulta dai dati dell’Osservatorio sulle adozioni e il randagismo dell’Oipa.

I DATI

Nel 2020, l’Organizzazione internazionale protezione animali, ha dato in adozione 3.586 animali (3.105 nel 2019). Nello stesso anno ha soccorso e curato 3.672 – 1.503 cani, 1.773 gatti e 396 di altre specie – (3.272 nel 2019). Inoltre ha raccolto 31.290 chili di cibo, secco e umido, (24.098 nel 2019) per sfamare gli animali nei rifugi e nelle strade.

E’ cresciuto anche il numero degli interventi di recupero e liberazione della fauna selvatica: 410 gli animali selvatici soccorsi e curati nel 202, mentre erano stati 232 nel 2019. Tra questi, ricci, rondoni, gabbiani. Allo stesso tempo, l’Oipa ha sterilizzato sul territorio nazionale 1.898 animali randagi (1.410 nel 2019) e seguito 721 colonie feline (459 nel 2019).

IL PRESIDENTE DELL’OIPA

“Nonostante il lockdown – racconta il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto – che ha significato un minor numero di banchetti informativi, manifestazioni e giornate formative, le nostre azioni a favore di cani e gatti in difficoltà sono cresciute. Nel complesso, abbiamo registrato una maggiore disponibilità delle persone, e l’arrivo di sempre nuovi volontari nella nostra associazione ha reso possibile questo positivo bilancio”.

Purtroppo però questo non basta!

“I volontari dell’Oipa sono costantemente in difficoltà nel riuscire a reperire cibo a sufficienza per soddisfare il fabbisogno alimentare dei randagi che accudiscono in strada“, come ad esempio a Termoli, nel Molise.

Ma gli animali sono ancora tanti e, sopratutto in questa stagione, tante sono le cucciolate che si trovano o vengono abbandonate davanti ai rifugi.

Le difficoltà lavorative ed economiche che affrontano i volontari sono tante, ma loro vanno avanti perché non possono lasciarli soli.

Gli amici non si tradiscono mai, perciò anche un piccolo contributo per sostenerli e garantire loro cibo e cure sarà sempre molto gradito e importante“, evidenzia l’Oipa.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.