Condividi
Le segnalazioni

Anziani scoprono truffe nel Catanese: ben sedici casi in tre mesi

giovedì 13 Giugno 2024

Sono 16 le truffe ai danni di anziani sventate in tre mesi dalle stesse vittime che, insospettite, si sono rivolte ai Carabinieri del Comando provinciale di Catania, che hanno recentemente avviato una campagna di sensibilizzazione della cittadinanza rispetto al fenomeno delle truffe, soprattutto agli anziani.

Tra le vittime una coppia di pensionati 72enni alla quale i malviventi avevano raccontato che la loro figlia aveva investito una donna incinta e a cui avevano chiesto di pagare subito quanto dovuto. Ad una vedova di 83 anni i truffatori, presentandosi come ‘i Carabinieri di Pedara’, avevano provato a ripetere la storia dell’incidente, salvo però tentennare sul nome del familiare coinvolto, facendo insospettire la potenziale vittima.

Una pensionata 69 enne è stata addirittura insultata al telefono da un truffatore vistosi scoperto, prima di interrompere la comunicazione. L’uomo si era qualificato come ‘maresciallo dei Carabinieri’.

Sventate, tra le altre, due truffe dello specchietto a Calatabiano e ad Acireale, con il bilancio di due persone denunciate, un 21enne di Siracusa ed un 19enne di Noto.

Altra tipologia di truffa per la quale la Sezione ‘cyber investigation’ del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Catania sta svolgendo delle sofisticate indagini tecniche, è quella dell’invio di un sms o messaggi WhatsApp con il quale viene chiesto alla vittima, spacciandosi per un parente e riferendo di aver smarrito o rotto il cellulare, di essere contattati su un’altra utenza.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.