Condividi

Caro bollette: chiude la piscina comunale di Trapani

mercoledì 2 Febbraio 2022
Piscina comunale di Trapani

Da settimane ormai in tutta Italia si susseguono le notizie di chiusure di impianti pubblici e privati legati alle discipline natatorie.

Dopo Brescia, anche la piscina Comunale di Trapani “Tenente Alberti “, è costretta a chiudere e sospendere il servizio.
A dare la notizia dalle pagine dei social è stato Sergio Di Bartolo, presidente dell’Aquarius; società sportiva che da 15 anni gestisce la piscina comunale di Trapani.

“La piscina comunale di Trapani Tenente Alberti, offriva da anni un servizio di pubblica utilità.
È un centro di aggregazione non solo sportivo, cuore pulsante di vitalità e socialità con alle spalle progetti che hanno coinvolto nel tempo, gratuitamente, decine e decine di minori a rischio di povertà educativa del territorio anche con il partenariato del settore sport e pubblica istruzione del Comune di Trapani. É la realtà sportiva che attraverso un progetto Erasmus è riuscita a portare a Trapani nel 2018 oltre 50 atleti ed allenatori da tutta Europa. Questa realtà sportiva così apprezzata da tutti però, oggi fa i conti non solo con gli effetti devastanti della  pandemia ma, soprattutto con l’aumento delle tariffe energetiche e delle materie prime”.
“Nell’ultimo trimestre 2020, pre-pandemia – continua Di Bartolo – con consumi inferiori di energia elettrica rispetto all’ultimo trimestre 2021, si è passati da una spesa di 10.555,00 euro a quella scandalosa di 20.255,00  euro, con aumenti che sfiorano il 100%”. 
Stessa cosa per il gas per riscaldare ambienti, acqua della vasca e acqua sanitaria.
“Nello stesso periodo di riferimento, si è passati da una spesa di 12.050,00 euro nel 2019 a quella di oltre 25.000,00 euro del 2021 e sempre pressoché con gli stessi consumi. La situazione è paradossale: proprio nel momento in cui si ha un calo delle iscrizioni i costi lievitano a dismisura. Non accendiamo neppure una stufetta nei locali di segreteria e negli uffici proprio per contenere i costi ma non serve a nulla. Abbiamo fatto di tutto per rimanere aperti, utilizzando  un finanziamento del Credito Sportivo per pagare alcune bollette in piena pandemia, ma non è più possibile. Conclude il Presidente Di Bartolo – “Tutti i nostri collaboratori, sono arrivati al punto di voler donare il compenso di febbraio per dare una mano all’associazione dove lavorano da oltre 15 anni. È una cosa che non posso accettare”.

Nell’attesa dell’incontro richiesto con le istituzioni locali, nel resto d’Italia è stato proclamata per domenica 6 febbraio, una giornata di chiusura nazionale delle piscine per chiedere al Governo Nazionale e agli Enti Locali un intervento urgente e con misure all’altezza del problema.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Ragusa, pista di atletica da 1,5 miliardi di lire nel degrado: mai utilizzata CLICCA PER IL VIDEO

L’ennesima cattedrale nel deserto. Ce l’avete segnalata voi, attraverso il numero WhatsApp 378.083 5993. È la pista di atletica di contrada da Montecalvo, a Vittoria, in provincia di Ragusa.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.