Condividi
l'evento

Castel di Lucio (ME), Primavera tra Arte e Gusto. Nobile: “Splendida vetrina per bellezze della nostra terra”

mercoledì 19 Aprile 2023

“Una manifestazione che facciamo da diversi anni ma, quest’anno, grazie al contributo dell’Assessorato all’Agricoltura, siamo stati in grado di arricchirla per renderla ancora più attrattiva“. Queste le parole del sindaco di Castel di Lucio Pippo Nobile.

Essendo un evento che pone al centro “Arte e Gusto” metteremo senz’altro in vetrina i nostri prodotti legati alla produzione casearia, quindi latte e formaggi. Coloro i quali parteciperanno, potranno assaggiare la nostra famosa focaccia chiamata “tabisca”, condita con i nostri prodotti locali. A tutto ciò si unirà il presidio Nebrodi e Madonie slow-food Nebrodi che ci farà assaggiare qualcosa di più particolare di produzione bio. Con la nostra associazione “Il Filo di Arianna” che si occupa invece  di tessitura, stiamo predisponendo un allestimento con dei cerchi che contengono dei lavori all’uncinetto o a maglia, posizionati in alcuni punti del centro storico. Queste esposizioni saranno inaugurate e diverranno poi permanenti. Tra le varie attività, si potrà visitare il labirinto e le opere di “Fiumara d’arte”, oltre alle varie chiese con degli orari predisposti per le visite guidate”.

Un grazie va senza dubbio all’Assessorato all’Agricoltura e a tutte le associazioni presenti che ci daranno una mano per questo splendido evento“, conclude il sindaco.

PNRR E ALTRI PROGETTI SUL TERRITORIO

Riguardo ai finanziamenti Pnrr per altri progetti sul territorio invece: “Ci siamo attivati parecchio lo scorso anno. Con il progetto “Attrattività dei Borghi storici”, indetto dal Ministero della Cultura, sono stati assegnati oltre 2,5 milioni di euro, insieme ai comuni di Pettineo e Motta d’Affermo, per la realizzazione di alcuni interventi infrastrutturali che riguarderanno la messa in sicurezza di diversi immobili comunali. Tutto ciò convergerà nella realizzazione di undici eventi per il rilancio storico-culturale. Tra questi una rievocazione medievale nel borgo di Castel di Lucio, la creazione di una scuola etno-musicale a Motta d’Affermo ed un concorso per cortometraggi insieme a tante altre iniziative”.

Prosegue poi: “Grazie invece ai finanziamenti del Miur abbiamo realizzato una palestra scolastica che sorgerà vicino la scuola media, in cui sono stati investiti 780 mila euro per la sua prossima realizzazione. Fondamentale inoltre un ulteriore finanziamento di 300mila euro, proveniente dal bando “Coesione e Sviluppo”, per la ristrutturazione di un edificio comunale che diverrà un centro di accoglienza per anziani e per famiglie provenienti da zone di guerra. Infine, con uno stanziamento di 600 mila euro, abbiamo fatto dei lavori per l’adeguamento sismico della nostra scuola primaria”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.