Condividi
il fatto

Catania, armi e droga in locale abbandonato: un arresto CLICCA PER IL VIDEO

martedì 25 Ottobre 2022

Nella notte di ieri, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Catania (Squadra Lupi) sono stati impegnati in un servizio volto al contrasto dei reati connessi al mercato clandestino delle armi da sparo e al traffico illecito di sostanze stupefacenti nel quartiere Librino, nell’ambito del quale hanno arrestato per “detenzione illegale di armi e munizioni”, un 35enne catanese già noto alle Forze dell’Ordine.

I Carabinieri si sono recati in viale Moncada, dove al loro arrivo si sono insospettiti per l’atteggiamento di due giovani che stazionavano all’esterno di una palazzina e che alla vista dei militari hanno cercato di dileguarsi a piedi. Tuttavia, gli operanti li hanno bloccati tempestivamente e li hanno sottoposti a perquisizione, rinvenendo nella cinta dei pantaloni del 35enne, un revolver Franchi con caricatore inserito contenente 9 colpi calibro 38 special e recante matricola non censita. I militari hanno effettuato una serie di ispezioni, trovando un locale chiuso da una porta in ferro, completamente arrugginita. Una volta avuto accesso i militari hanno rinvenuto 5 fucili da caccia, di cui tre cd “a canne mozze”, 1 pistola mitragliatrice di provenienza cecoslovacca, 1 pistola mod. Glock modificata, 352 munizioni di vaio calibro, circa 6 chili di hashish suddiviso in panetti, un giubbotto antiproiettili, un lampeggiante blu per auto, vari kit per la pulizia delle armi e svariato materiale per travisamento, tra cui scaldacollo e guanti in pile. Tutto il materiale illecito, trovato in vari borsoni e buste, è stato sequestrato per poi essere sottoposto ad esami di laboratorio, al fine di risalire a chi ne avesse avuto la disponibilità e se l’armamento sia già stato utilizzato in episodi delittuosi.

Il 35enne, quindi, è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha convalidato l’arresto e disposto la misura della custodia cautelare presso il carcere catanese di Piazza Lanza.

Tutto il materiale sarà sottoposto ad esami di laboratorio per tentare di risalire a chi ne avesse avuto la disponibilità e se le armi siano già state utilizzate per commettere delitti.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Cracolici: “La mafia ha scelto forme diverse per infiltrarsi nei territori”

Nel nome di Falcone, di Borsellino e dei simboli dell’Antimafia che hanno saputo essere esempio e testimonianza, Cracolici riassume l’attività svolta dal suo insediamento alla guida della commissione sino a oggi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.