Condividi

Concorsi Regione, Cobas-Codir: “Sbloccata la vertenza sulla riclassificazione e riqualificazione del personale”

martedì 8 Febbraio 2022
Marcello Minio

In seguito all’incessante azione del sindacato Cobas/Codir, sembra essersi sbloccata la vertenza sulla riclassificazione e riqualificazione del personale. Il Condizionale è d’obbligo e in ogni caso il sindacato come “polizza sulla vita” della riclassificazione sta provvedendo a depositare i ricorsi per bloccare i concorsi banditi dalla Regione e che non prevedono le riserve di Legge per il personale interno (il ricorso al tribunale sarà a carico del sindacato senza alcun costo di adesione da parte dei lavoratori). Ricorso il cui mantenimento è legato o meno alle procedure di riclassificazione del personale regionale.

Dario Matranga

L’assessore Marco Zambuto ha detto di volere accogliere la nostra richiesta di dare immediate direttive con tempi certi all’ARAN Sicilia per il rinnovo dei contratti di lavoro. Ha, inoltre, annunciato di volere inserire le risorse per la riqualificazione e riclassificazione del personale in base al sistema previsto dal Contratto delle funzioni centrali che consentirebbe (adattato secondo le necessità del comparto Regione) di risolvere le questioni poste dal tavolo sindacale anche grazie all’applicazione della norma di prima applicazione. Va precisato che il nostro sindacato ha rivendicato lo stanziamento di ulteriori risorse rispetto a quelle annunciate al tavolo, in quanto bisogna recuperare tutto il pregresso in termini di mancate progressioni verticali e riteniamo l’attuale stanziamento insufficiente.
Abbiamo, inoltre ribadito la richiesta di revisione e attualizzazione di tutte le indennità. Così come abbiamo rivendicato il rispetto delle Leggi sulle riserve di tutti i concorsi compreso il concorso per il ricambio generazionale della dirigenza applicando la legge 10/2000 che dispone apposite riserve.
Adesso vigileremo affinchè governo regionale e ARAN Sicilia mantengano gli impegni. Quindi, invitiamo tutto i lavoratori a seguire le nostre comunicazioni per essere pronti alla mobilitazione nel caso in cui il percorso annunciato oggi non dovesse essere messo in atto“.

Durante la riunione, come da noi richiesto, è stato fatto il punto anche sull’insediamento del nuovo OIV per il pagamento della Performance 2020 e delle previste ulteriori graduatorie PEO.
Per l’OIV la notizia è che oggi si firmerebbero i contratti dei componenti e, quindi, si potrà procedere all’insediamento che consentirebbe il pagamento delle Performance 2020 entro tre mesi circa.
Per l’avvio delle ulteriori graduatorie PEO (anno 2020 e anno 2021, dove partecipa chi non è rientrato nella prima graduatoria) entro due settimane la dirigente generale Carmen Madonia si è impegnata a convocare le oo.ss. per avviare ed eliminare alcune criticità e avviare subito i percorsi di progressione orizzontale“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Ragusa, pista di atletica da 1,5 miliardi di lire nel degrado: mai utilizzata CLICCA PER IL VIDEO

L’ennesima cattedrale nel deserto. Ce l’avete segnalata voi, attraverso il numero WhatsApp 378.083 5993. È la pista di atletica di contrada da Montecalvo, a Vittoria, in provincia di Ragusa.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.