Condividi
I dati

Droghe, è allarme nel Trapanese: si abbassa l’età dei consumatori

giovedì 27 Giugno 2024

Cresce il consumo di droga in provincia di Trapani. Un quadro allarmante quello che emerge dai dati raccolti dal SerD dell’Asp di Trapani. Tra il 2022 e il 2023 è stato registrato un incremento dell’uso di sostanze stupefacenti pari al 28 per cento e un abbassamento dell’età dei consumatori.

A spopolare tra i giovanissimi sono soprattutto il crack e la cocaina. Gli utenti in carico ai cinque SerD dislocati nella provincia sono passati dai 4.156 del 2022 ai 5.328 del 2023. Maglia nera per la città falcata dove il numero degli utenti è passato dai 574 del 2022 ai 1668 del 2023. Si tratta ovviamente di una fotografia parziale della situazione. I dati, snocciolati dal direttore del dipartimento salute mentale dell’Asp di Trapani, Gaetano Vivona, fanno infatti riferimento ai consumatori inseriti in un percorso di recupero. Delle problematiche legate all’uso di sostanze stupefacenti si è parlato nel corso di un incontro, che si è svolto nell’ex Piazza Mercato del Pesce, promosso dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani di concerto con enti e istituzioni locali.

Prevenzione, questa la parola d’ordine della manifestazione che ha avuto come obiettivo principale quello di fornire informazioni utili sui rischi legati al consumo di droga e alcool e informazioni alle famiglie che spesso si ritrovano da sole ad affrontare questo genere di problematiche. All’evento hanno preso parte anche la prefetta di Trapani, Daniela Lupo, e il questore, Giuseppe Peritore, che hanno illustrato tutte le iniziative messe in campo per prevenire e contrastare il fenomeno. Incrementare tutte le risorse disponibili per il contrasto dell’uso di alcool e droghe soprattutto tra i più giovani, questo l’obiettivo dell’Asp di Trapani, come ha spiegato il direttore generale Ferdinando Croce. Presente in piazza anche il camper dell’Asp, con gli operatori che hanno fornito tutte le informazioni utili ai cittadini.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.