Condividi
La dichiarazione

Fsc, via libera del Cipess all’Accordo per la Coesione con la Sicilia. Schifani: “Grande opportunità per avviare le opere strategiche”

martedì 9 Luglio 2024
Renato Schifani
Profonda soddisfazione viene espressa dal presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, per il via libera del Cipess all’Accordo per la Coesione firmato a fine maggio con la presidente del Consiglio Giorgia Meloni.
La somma complessiva di 5,33 miliardi di euro, al netto di 1,3 miliardi per il Ponte sullo Stretto, rappresenta un investimento importante per l’Isola. Alla riunione a Roma, su delega del governatore, ha partecipato l’assessore alle Infrastrutture, Alessandro Aricò.
“Questa ingente disponibilità finanziaria, dedicata a interventi prioritari concordati tra la Regione e il governo nazionale evidenzia il presidente Schifani – ci permetterà di avviare immediatamente opere di grande rilevanza strategica per i cittadini e le imprese siciliane. Si tratta del più significativo accordo in termini finanziari sottoscritto con le Regioni e siamo fiduciosi che tali risorse possano contribuire a un reale sviluppo e coesione del nostro territorio”.
“Desidero, inoltre, sottolineare prosegue – l’importanza del lavoro sinergico con Roma, che è stato fondamentale per raggiungere questo traguardo. La collaborazione costante e proficua tra le nostre istituzioni è la chiave per garantire il successo di questi progetti e per promuovere un futuro di prosperità per la nostra Regione. Ringrazio la presidente Meloni e il ministro Fitto e tutti coloro che hanno lavorato per questo importante risultato. Siamo pronti a mettere in atto questi interventi con la massima efficacia e trasparenza, nella consapevolezza che rappresentano un’opportunità unica per la crescita e il benessere della Sicilia e dei suoi abitanti”.
Raffaele Fitto

“Un nutrito pacchetto di provvedimenti che danno rinnovato impulso alle politiche di coesione”: così il ministro per gli Affari europei, il Sud, le Politiche di coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto, commenta le decisioni prese oggi dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica e lo Sviluppo Sostenibile (Cipess).

In primo luogo, ricorda il ministro, il Cipess ha deliberato l’assegnazione delle risorse dell’Accordo per la coesione della Regione Siciliana per un valore complessivo di 5,33 miliardi di Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027. Si tratta dell’accordo “più significativo dal punto di vista finanziario” che consente “l’immediato avvio di opere di grande strategicità e rilevanza” per la regione.
Ci sono poi 20 milioni di euro di risorse Fsc 21-27 per la realizzazione di interventi di bonifica e risanamento ambientale e rigenerazione della Zona Falcata di Messina, “un intervento atteso da tempo” che consentirà “riqualificazione ambientale e rigenerazione urbana” sottolinea Fitto.
Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.