Condividi
L'indagine

Mafia, nuove accuse nei confronti del medico di Messina Denaro

sabato 13 Aprile 2024

Emergono nuovi elementi a carico di Alfonso Tumbarello, il medico di Campobello di Mazara che ebbe in cura il boss Matteo Messina Denaro durante l’ultima fase della latitanza.

Allora il capomafia usava l‘identità del geometra Andrea Bonafede, paziente di Tumbarello. Il pm Gianluca de Leo ha prodotto in udienza il certificato di malattia che l’imputato, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, aveva rilasciato al vero Bonafede a giugno del 2020 per giustificare l’assenza dal lavoro dopo un infortunio al ginocchio.

Da allora, Tumbarello non ha mai più attestato all’Inps alcuna patologia del geometra. Una circostanza che mal si concilia con la difesa del dottore che ha sempre sostenuto di non sapere che le prescrizioni di esami e le ricette rilasciate a Bonafede per il cancro al colon fossero in realtà per il suo alias Matteo Messina Denaro.

Mi ha detto che veniva allo studio a farsi visitare dopo la diagnosi del tumore per problemi di privacy, non sapevo che il vero paziente fosse un altro“. E allora si chiedono i pm come è possibile che Tumbarello non abbia rilasciato altri certificati al suo paziente nonostante questi gli avesse riferito degli interventi chirurgici subiti per l’asportazione del cancro e delle sedute di chemioterapia? La risposta dell’accusa è che in realtà il dottore sapeva benissimo che il geometra era in buona salute e che non si era sottoposto ad alcuna cura e che il vero paziente oncologico era Messina Denaro.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

Bar Sicilia, Elena Pagana: “Parco dell’Etna e riserve, ecco cosa stiamo facendo per l’ambiente” CLICCA PER IL VIDEO

Dalle politiche per la fruizione dei parchi alle attività dell’Arpa fino alla pianificazione, ospite di Bar Sicilia è l’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente Elena Pagana

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.