Condividi

Medico No vax morto, la moglie: “Si curava con eparina e antibiotici con cortisone”

martedì 26 Ottobre 2021

Forse non ci sentivamo ancora pronti, da parte mia forse anche un po’ di paura, credo che ci sia un tempo di maturazione anche delle scelte, ma né io né mio marito abbiamo mai sottovalutato il Covid e mio marito ai pazienti che gli chiedevano consigli sul vaccino rispondeva ‘documentatevi e scegliete liberamente’, siete liberi”. Lo dice Rita La Mattina, 60 anni, impiegata regionale, moglie di Domenico Giannola, il medico di Cinisi (Pa) non vaccinato morto ieri a causa del virus.

“Sul conto di mio marito sto leggendo e sono state scritte tante stupidaggini – aggiunge – Mio marito era uno dei cinque specialisti in Sicilia di “medicina antroposofica”, di grande cultura e di grande cuore che amava la sua professione e i suoi pazienti ai quali non si è mai negato, accogliendo e trattando anche chi non aveva disponibilità economica”.

La Mattina è risultata anche lei positiva al Covid, infatti, è in casa a Cinisi ed è seguita dai medici dell’Usca. Al telefono, molto provata, spiega come è andata, precisando anche che l’uomo aveva avuto circa 7 anni fa un leggerissimo infarto: “Hanno detto che mio marito si curava con l’omeopatia e integratori: non è vero, perché seguendo i consigli del medico di famiglia ha fatto eparina e terapia antibiotica con cortisone, dopo le prime avvisaglie e la positività, gli amici portavano a casa le medicine. Purtroppo, non ce l’ha fatta. Resto, però, dell’idea che ciascuno è ancora libero in questo Paese di esprimere le proprie opinioni. Chi non è vaccinato lo mettiamo al rogo?”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Relazione Antimafia regionale all’Ars, Cracolici: “L’obiettivo è far sentire il fiato sul collo a Cosa Nostra” CLICCA PER IL VIDEO

Il presidente della commissione Antimafia siciliana, Antonello Cracolici, ha presentato all’Ars la relazione sull’attività della commissione a un anno dal suo insediamento

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.