Condividi

Orrore in Sicilia: ferisce il cane con la zappa e lo seppellisce vivo, denunciato

martedì 9 Giugno 2020
cane maltrattato zappa-sepolto vivo-torrenova

Un ottantacinquenne di Torrenova, nel Messinese, G.C., ha ferito con la zappa il suo cane e poi l’ha seppellito vivo, mentre era agonizzante.

Per fortuna, alcuni vicini hanno avvertito il servizio veterinario che è intervenuto per prestare soccorso all’animale e l’uomo è stato denunciato.

Già ieri, il sindaco Salvatore Castrovinci, affermava: «Sono appena uscito dalla locale Stazione dei Carabinieri di S. Agata Militello dove ho formalizzato denuncia contro ignoti chiedendo l’identificazione del colpevole degli abominevoli fatti verificatisi ieri ai danni del povero cane che, per fortuna, è stato recuperato e adesso è amorevolmente accudito. I reati ipotizzati sono quelli di cui agli artt. 544 bis e 544 ter del c.p., ossia uccisione e maltrattamento di animali. Desidero ringraziare la Compagnia dei Carabinieri di S. Agata Militello che sta compiendo delle indagini serrate e sono convinto che in pochissimo tempo assicurerà alla giustizia il colpevole. In quel momento è certo che il Comune si costituirà parte civile perché il nostro territorio, sempre attento alla cura e al benessere degli animali, a cagione dell’ignobile gesto sta subendo un enorme danno di immagine».

«Infine – conclude il primo cittadino- mi sembra doveroso ringraziare Stephanie Crisafulli e Francesca Crisafulli, perché solo grazie a loro, al loro pronto intervento, alla loro determinazione e coraggio si è evitato il peggio».

I latrati di dolore del povero cane, infatti, lo hanno salvato da una morte certa. È stato così individuato e disseppellito. Dopo aver ricevuto le prime cure, è stato affidato a un’associazione animalista di Torrenova. Adesso sta bene.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.