Condividi

Palermo calcio, Tedino e Lupo: “Obiettivo tornare subito in A” [Il Video]

martedì 27 Giugno 2017
Lupo e Tedino, ds e allenatore Palermo
Lupo e Tedino, ds e allenatore Palermo

Presentati questa mattina allo Stadio della Favorita oggi Barbera il neo Direttore sportivo Fabio Lupo ed il nuovo Allenatore del Palermo Bruno Tedino .

Il primo a parlare è stato Fabio Lupo il quale ha ringraziato la società per avergli dato la possibilità , dopo  le altre esperienze con Torino e Sampdoria di approdare nel Palermo e di poter provare ad essere un elemento determinante per raggiungere quello che è l’obiettivo della squadra rosanero , cioè ritornare già il prossimo anno in Serie A .

Ha sottolineato i buoni rapporti con l’attuale proprietario Zamparini ed il Presidente Baccaglini con i quali in attesa della definizione del closing ha iniziato a collaborare individuando con loro dei punti fermi sui quali puntare riferendosi ai giocatori già in organico come Nestorovski ,Rispoli e Goldaniga .

Queste le sue parole su di loro Goldaniga, Rispoli e Nestorovski sono importantissimi per noi e questi sono tre elementi sui quali noi vorremmo ripartire. Sono tre tasselli fondamentali, sono incedibili: chiuderemo le porte facendo tutto il possibile per non farceli portare via”.

Circa la sua scelta di accettare la proposta del Palermo ha ribadito che il Palermo ha storia e tradizione, non si poteva non cogliere un’occasione del genere e che bisognerà fare una squadra forte e per questo arriveranno giocatori motivati e stimolati. il difensore Claiton? E’ un’idea.

Fabio Lupo, ds Palermo
Fabio Lupo, ds Palermo

“Il mio obiettivo primario adesso è quello di dare al mister Tedino, con il quale siamo già in sintonia, un organico base già dal ritiro in Austria  dal 13 di Luglio e che si concluderà giorno 23. con una squadra già al completo in tutti i ruoli”.

Sarà un ritiro più breve visto che il 6 Agosto il Palermo è chiamato a giocare alla Favorita oggi Barbera il turno eliminatorio di Coppa Italia ed è quindi importante fare riabituare i giocatori alle temperature estive della città di Palermo

In questo momento ha ribadito di avere parlato con i procuratori dei giocatori che ha preferito non sentire direttamente per consentirgli di vivere serenamente questi momenti di vacanza.

Lupo ha anche detto che per quanto riguarda i portieri si vuole dare un’altra chance a Posavec e comunque verrà completata la terna degli estremi difensori tenendo in considerazione che chi dovesse andare in campo garantirà anche con gli altri due portieri la massima sicurezza alla squadra.

Sulle disponibilità economiche ha chiarito che già esiste un budget ma se nel corso della campagna acquisti si troverà qualche elemento di valore ed importante per completare l’organico per cui servirà un ulteriore sacrificio economico anche in questo caso c’è la piena disponibilità della società a non tirarsi indietro.

Bruno Tedino, allenatore Palermo 2017
Bruno Tedino, allenatore Palermo

Anche Bruno Tedino ha tenuto a sottolineare di essere molto contento e orgoglioso di essere una piazza così storica e di essere arrivati carichi e motivati e come ha detto anche il direttore sportivo nei  colloqui ed incontri con la dirigenza di aver trovato carichi e motivati anche loro e questo gli ha fatto scegliere questa piazza. Certo non potrà essere una passeggiata perché il calcio è difficile sopratutto nelle categorie inferiori ma cercheranno di creare uno zoccolo duro e per questo c’è  bisogno di tutti per costruire  mattoncino dopo mattoncino una squadra aggressiva e volitiva e sostenuta dai tifosi.

Divertente invece è stato scoprire che la figlia del neo allenatore , Bruno Tedino, è da almeno 10 anni tifosa proprio del Palermo e che guarda caso altro segno del destino ad arbitrare la partita del Pordenone con il Parma poi persa ai rigori era Luigi Pillitteri della sezione Aia di Palermo e nel club crociato oggi lavorano l’ex ds del Palermo Faggiano ed l’ex team manager rosanero Alessio Cracolici.

Su Simone Lo Faso che ha voluto proprio lui in Nazionale quando  era il mister della Nazionale under 17 ricorda che lo schierò come centrocampista esterno e che ha grandi qualità che dovrà impegnarsi e giocare bene anche quest’anno per confermare le cose buone già messe in mostra.

Alla domanda se è sua intenzione al contrario di quanto fece un allenatore che collezionò l’anno scorso ben 12 sconfitte consecutive mettendo fuori ruolo molti giocatori per giocare con la difesa a 4 , visto che un modulo che lui preferisce è il 4-3-3, lui intenda non fermarsi a questo modulo dal momento che nel finale di campionato rimettendo i giocatori al loro posto con il 3-5-2 o 3-4-2-1 Bortoluzzi costruì una formazione vincente ottenendo 13 punti in 8 partite … Tedino ha risposto che certamente non sarà lui a snaturare il gioco di Aleesami e Rispoli giocatori importanti  in fase di costruzione di gioco ma anche capaci di concludere in porta come dimostrano il gol di Aleesami ed i tre di Rispoli nel finale di campionato ed ha anche detto una parola per noi magica che in certi momenti della partita quando serve una corretta verticalizzazione può far trovare smarcato l’attaccante che può tranquillamente concludere a rete …. Un allenatore ci pare con le idee chiare e senza la presunzione di non guardare alle caratteristiche dei giocatori in organico e capace di modificare le proprie idee per trovare la miglior quadratura per fare rendere bene tutti nell’interesse della squadra .

Sicuramente lo si è capito sarà una squadra votata al sacrificio e costruita non per fare possesso palla ma un gol in più dell’avversario … che dirvi .. così già stiamo partendo bene ….. al campo adesso tutte le risposte.

GUARDA IL VIDEO COMPLETO 

YouTube player

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, parla il Prefetto Cucinotta: “Tuteleremo fondi Pnrr da infiltrazioni mafiose. E’ un problema nostro” CLICCA PER IL VIDEO

Il Prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta intervistata a margine dell’iniziativa “Giornata della Trasparenza”, organizzata dall’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, ha fatto il punto sugli strumenti a disposizione della Giustizia per evitare il rischio di infiltrazioni mafiose sui fondi Pnrr e sulle grandi opere pubbliche

BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.