Condividi

Palermo, sport e inclusione sociale: al via la terza edizione di “Mix ability 2018”

mercoledì 9 Maggio 2018
palermo
Foto della precedente edizione

 

Si terrà sabato 12 maggio, la manifestazione Mix ability 2018. Festa del Judo e della mamma, nell’atrio della scuola dell’infanzia e primaria Francesco Orestano di Palermo, con ingresso da via San Ciro 48.

palermo
Foto della precedente edizione

La ASD SPORT21 Sicilia Onlus è una società tesserata per la FISDIR (Federazione Italiana paralimpica Sport Disabili Intellettivi e Relazionali) che si interessa di sport e disabilità ed in particolare della pratica del judo come strumento di crescita ed integrazione sociale per ragazzi con disabilità intellettiva e relazionale.

Mix ability due parole chiave, proprio a sottolineare quanto importante sia mescolare le abilità e saper offrire a tutti una occasione in più per riflettere, per poter rilanciare la pratica sportiva sul territorio di Brancaccio e l’attenzione della persona in un percorso di inclusione sociale. Così come la mamma abbraccia con amore i suoi figli lo sport aggrega, sviluppa relazioni sociali e di crescita congiunta nel rispetto reciproco. Grazie alla pratica sportiva le persone disabili si sentono accettate, apprezzate e rispettate dall’intera comunità e lo sport deve quindi essere inteso come strumento di recupero, di crescita culturale e psicofisica.

In occasione della giornata di festa, che avrà inizio alle 10, saranno presenti rappresentanti del comune di Palermo, del mondo delle istituzioni scolastiche, della FISDIR e della FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate ed Arti Marziali).

Un’ iniziativa che così commenta Gianluca Inzerillo, presidente della IV commissione Attività Sociali del comune di Palermo  “Una terza edizione che rappresenta una reale testimonianza di capacità organizzativa, di sensibilità ed empatia verso il prossimo, una giornata nel segno e nel ricordo di padre Pino Puglisi e del legame fortissimo con gli abitanti di Brancaccio perché il futuro del quartiere cresce quando è presenta tra i ragazzi inclusività, impegno nel sociale e impegno nello sport”.

L’idea di fondo che ci ha spinto ad organizzare questa manifestazione è quella di estendere il diritto allo sport a tutti i bambini e ragazzi, nessuno escluso – afferma il dirigente scolastico Palma Sicuro –  Uno sport che non significhi solo ricerca del risultato, ma diritto sociale, strumento per conoscersi e migliorarsi, occasione per sentirsi protagonisti del contesto sociale in cui si vive e strumento fondamentale per abbattere le diversità e contribuire all’integrazione ed all’inclusione sociale nel rispetto delle regole e degli altri individui.

Al centro dell’attenzione anche quest’anno poniamo lo sport , la famiglia e il ragazzo disabile con i propri diritti, le proprie differenze da riconoscere e valorizzare. Così come la mamma abbraccia con amore i suoi figli lo sport aggrega, sviluppa relazioni sociali e di crescita congiunta nel rispetto reciproco“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.