Condividi

Piazza Armerina, parte la Summer School internazionale di archeologia. Samonà: “Occasione preziosa per i giovani”

lunedì 4 Luglio 2022
Ph. Giorgia Görner Enrile

Ha preso il via oggi alla Villa del Casale di Piazza Armerina, per concludersi il 14 luglio, la Summer School internazionale di archeologia “ArchLABS – Archaeological heritage in Late Antique and Byzantine Sicily”.

L’iniziativa, organizzata nell’ambito della convenzione tra il Parco archeologico di Morgantina e della Villa romana del Casale, diretto da Liborio Calascibetta e l’Università di Bologna, avrà come cornice uno dei contesti monumentali più noti del Mediterraneo, del quale quest’anno si festeggiano i 25 anni dal riconoscimento da parte dell’UNESCO.

Progetto di punta del CISEM – Centro Interuniversitario di Studi sull’Edilizia abitativa tardoantica nel Mediterraneo (https://site.unibo.it/piazza-armerina-cisem/it e https://centri.unibo.it/cisem/it la settimana di studi rientra nel progetto europeo “Erasmus BipS” (Blended intensive program) con il coinvolgimento degli studenti delle Università di Atene, Bologna, Cipro, Cracovia, Oviedo, Stoccolma e del Peloponneso.

Collaborano al progetto anche il Consiglio Nazionale delle Ricerche, l’Università Kore di Enna, la Soprintendenza dei Beni culturali di Enna e la South Florida University (USA).

La Summer School – sottolinea l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana, Alberto Samonà – è un’occasione preziosa per avvicinare i giovani alla Sicilia e far scoprire loro, attraverso l’esperienza sul campo, il nostro ricco patrimonio archeologico, culturale e ambientale. Un’esperienza formativa totalizzante che, stante anche la giovane età dei partecipanti, resterà loro nel cuore, arricchendo lo studio di un elemento emozionale che, sono certo, difficilmente potranno dimenticare. L’augurio è che iniziative di questo tipo possano costituire un modello formativo di eccellenza, da proseguire nel tempo e da sviluppare anche nei termini di una sensibilizzazione più ampia verso i temi dell’archeologia e della salvaguardia del patrimonio culturale”.

La Summer School sarà incentrata sul caso di studio della villa del Casale a Piazza Armerina nel contesto dell’edilizia abitativa del Mediterraneo in età tardoantica, ovvero tra il IV e il V secolo d.C. e il progetto impegnerà i partecipanti in saggi di scavo nel settore occidentale del celebre complesso residenziale. Nel corso delle attività, verranno trasferite informazioni sulle tecniche dello scavo stratigrafico e verranno applicati anche metodi di indagine basati sulle tecniche digitali per la raccolta e la gestione dei dati archeologici.

Le lezioni teoriche, a integrazione delle attività pratiche, saranno tenute giornalmente da esperti di archeologia, storia e restauro, nella sede museale di Palazzo Trigona a Piazza Armerina.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, parla il Prefetto Cucinotta: “Tuteleremo fondi Pnrr da infiltrazioni mafiose. E’ un problema nostro” CLICCA PER IL VIDEO

Il Prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta intervistata a margine dell’iniziativa “Giornata della Trasparenza”, organizzata dall’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, ha fatto il punto sugli strumenti a disposizione della Giustizia per evitare il rischio di infiltrazioni mafiose sui fondi Pnrr e sulle grandi opere pubbliche

BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.