Condividi

Pnrr: doppio summit tra De Luca e i sindaci della tirrenica

martedì 30 Novembre 2021

Confronto operativo tra il sindaco metropolitano di Messina Cateno De Luca e i sindaci della zona tirrenica, oggi trovatisi a confronto sulle opportunità strategiche di sviluppo del PNRR. In giornata sono stati consegnati i lavori di manutenzione di diciannove strade provinciali comprese nei territori tra Capo d’Orlando, Naso e Tusa, per un complessivo dei lavori di Un milione e 037 mila euro.

Ha avuto luogo stamane, presso il Castello Gallego di Sant’Agata di Militello, una riunione della giornata tra il primo cittadino di Messina, nella sua funzione di primo inquilino di Palazzo dei Leoni, e i rappresentanti dei comuni della zona tirrenica occidentale in un breafing che ha visto anche l’intervento del dirigente tecnico dell’ex Provincia regionale, Salvo Puccio.

Il confronto è stato incentrato sulle opportunità offerte dal Piano nazionale di ripresa e resilienza che, nell’arco temporale che va dal 2021 al 2026, prevede lo stanziamento di 132 milioni 152 mila euro in favore della Città metropolitana di Messina.

“L’incontro odierno – ha dichiarato De Luca – costituisce una tappa propedeutica per l’individuazione di quei progetti messi in campo anche dai trentasei Comuni del comprensorio tirrenico occidentale e mirati alla rigenerazione urbana, all’inclusione sociale e alla smart city. Sarà questa la linea di azione che metteremo in campo per realizzare quello sviluppo del territorio necessario alla crescita sociale e tecnologica che possa consentirci di essere sempre più competitivi nei mercati nazionali e internazionali. La Città Metropolitana, sulla base degli accordi stipulati con i Comuni, ha messo a disposizione i propri uffici tecnici a supporto delle singole amministrazioni per redigere progetti cantierabili che costituiranno l’elemento fondamentale per gli investimenti da realizzare nell’immediato futuro nell’ambito del piano strategico e dello stesso PNRR”.

In particolare, i progetti oggetto di finanziamento, il cui costo totale non può essere inferiore a 50 milioni di euro, dovranno riguardare la manutenzione per il riuso e la rifunzionalizzazione ecosostenibile di aree pubbliche e di strutture edilizie pubbliche esistenti per finalità di interesse pubblico, il miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale, con particolare riferimento allo sviluppo e potenziamento dei servizi sociali e culturali e alla promozione delle attività culturali e sportive, nonché interventi finalizzati a sostenere progetti legati alle smart cities, con particolare riferimento ai trasporti ed al consumo energetico.

Nel corso dell’incontro, De Luca ha fatto il punto sull’attività e sulle strategie che interessano il settore dell’edilizia scolastica e sullo stato d’attuazione dei lavori stradali in via di realizzazione nei territori dei Comuni invitati al confronto e sono state fornite tutte le informazioni e i chiarimenti del caso.

“Anche a Sant’Agata di Militello, così come nel precedente incontro di Milazzo – ha sottolineato De Luca – abbiamo avuto un riscontro decisamente positivo sulla strategia messa in campo per la messa in sicurezza della rete stradale provinciale del comprensorio tirrenico. Ma non ci fermiamo qui, il nostro impegno proseguirà con celerità e continueremo ad avviare ulteriori cantieri sulle restanti strade di nostra competenza”.

Nel corso della mattinata sono stati consegnati, all’impresa incaricata, di Brolo, i lavori di manutenzione straordinaria per il miglioramento dei livelli di sicurezza lungo le strade provinciali 161, 161/A, 163, 164, 168, 168/b, 148, 154, 157, 158, 160, 160b, 167, 169, 172, 173, 174, 177 e la strada provinciale agricola 105 di Pado, ricadenti nel territorio dei Comuni compresi tra Capo d’Orlando, Naso e Tusa. Si tratta dell’annualità 2021, il cui importo totale ammonta Un milione 037 mila 600 euro, che rientra nel progetto quinquennale 2019/2023.

Gli interventi vedranno il rifacimento del piano viabile, la risagomatura delle zone che presentano avvallamenti, il rifacimento della segnaletica orizzontale e l’integrazione di quella verticale, il rifacimento e l’integrazione della protezione laterale, il consolidamento del corpo stradale, il disboscamento di scarpate mediante taglio di alberi e di vegetazione invadente e la riattivazione delle opere di raccolta acque. Il responsabile unico del procedimento è l’ing. Rosario Bonanno, il direttore dei lavori è il geom. Antonino Savio e il direttore operativo è il geom. Ferdinando Pullella.

Un altro incontro, sempre in data odierna, svoltosi nell’aula consiliare del Comune di Milazzo, ha interessato i Comuni della zona tirrenica orientale e in questa occasione c’è stata la consegna dei lavori sulle strade provinciali 73, 72/D e 75 bis nei Comuni di Merì, Barcellona Pozzo di Gotto e Milazzo. L’importo in questo caso del progetto di messa in sicurezza delle tre strade ammonta ad Un milione di euro

la riunione al Comune di Milazzo

Anche qui il confronto qui è stato incentrato sullo stanziamento di 132 milioni 152 mila euro del Piano nazionale di ripresa e resilienza in favore della Città metropolitana di Messina. “Il PNRR costituisce un’occasione di sviluppo unica per tutto il territorio – ha affermato il sindaco metropolitano Cateno De Luca – che non possiamo perdere. Palazzo dei Leoni provvederà ad individuare i progetti finanziabili all’interno della propria area urbana, tenendo conto delle progettualità espresse anche dai Comuni appartenenti alla propria area urbana, nei limiti dei 132 milioni di euro che avremo in dotazione. Grazie ai settanta accordi di programma siglati negli anni scorsi con i Comuni del territorio per il piano strategico della Città Metropolitana, potremo mettere in campo una progettazione cantierabile per andare a realizzare investimenti concreti per il territorio”.

Le somme destinate alla Città metropolitana di Messina, assegnate in base alla popolazione residente, saranno ripartite nell’arco temporale che va dal 2021 al 2026 secondo la seguente distribuzione: 2021 (3 milioni 910mila euro); 2022 (10 milioni 56mila euro); 2023 (7 milioni 612mila euro); 2024 (31 milioni 899mila euro); 2025 (41 milioni 795mila euro); 2026 (36 milioni 878mila euro). Nel corso della mattinata sono stati consegnati i lavori di ammodernamento, sistemazione, consolidamento e messa in sicurezza del piano viabile e delle pertinenze delle strade provinciali 73 Femminamorta, 72/D di “Rio Rosso – Torrente Mela” e 75 bis di “Cicerata”, nei Comuni di Merì, Barcellona Pozzo di Gotto e Milazzo per il collegamento della cerchia collinare del Mela e del Longano.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

Assessore Messina: “Maggio 2023, siciliani alle urne. Province? Legge entro l’anno e voto nel 2024” CLICCA PER IL VIDEO

L’assessore regionale alle Autonomie Locali e alla Funzione Pubblica, Andrea Messina è l’ospite della puntata 226 di Bar Sicilia. Intervistato da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Messina ha parlato di diversi argomenti tra cui le prossime amministrative siciliane, dei tempi necessari al ripristino delle ex Province, delle difficoltà in cui versano i Comuni e delle…

La Buona Salute

La Buona Salute 62° puntata: Tecnologia Sanitaria

La 62^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’evoluzione tecnologica in ambito sanitario. Enormi vantaggi e miglioramento della vita per un nutrito numero di pazienti siciliani

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.