Condividi

Pronto soccorso di Sciacca con appena 7 medici: direttore sanitario chiede disponibilità ad altri reparti

martedì 2 Novembre 2021
ospedale-giovanni-paolo-ii-sciacca

Con appena 7 medici chiamati a garantire i turni nell’arco delle 24 ore, il funzionamento del pronto soccorso dell’ospedale di Sciacca (Agrigento) è in grave sofferenza.

È questo il motivo alla base della decisione del direttore sanitario Gaetano Migliazzo di rivolgersi a tutti gli altri medici in servizio nei vari reparti del “Giovanni Paolo II”, chiedendone formalmente la disponibilità alla copertura di turni “in prestazioni aggiuntive” proprio in area di emergenza. Una difficoltà che scaturisce dai ripetuti avvisi pubblici per il conferimento di incarichi per il pronto soccorso che però non hanno dato l’esito sperato.

È un appello, quello della direzione sanitaria, per il quale il dottor Migliazzo ha dato 3 giorni di tempo per avere una risposta. Parla di “situazione gravissima” il portavoce del locale Comitato per la sanità Ignazio Cucchiara, per il quale “siamo ormai di fronte ad una autentica emergenza per l’ospedale di Sciacca, dove il personale è continuamente sottoposto a stress che mettono a rischio il diritto alla salute della cittadinanza, come rivelano le stesse ripetute disposizioni di servizio che obbligano i cardiologi in servizio a Sciacca a garantire turni negli altri ospedali della provincia”. Il comitato ha annunciato che chiederà un incontro urgente al commissario dell’Asp di Agrigento Mario Zappia.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Cracolici: “La mafia ha scelto forme diverse per infiltrarsi nei territori”

Nel nome di Falcone, di Borsellino e dei simboli dell’Antimafia che hanno saputo essere esempio e testimonianza, Cracolici riassume l’attività svolta dal suo insediamento alla guida della commissione sino a oggi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.