Condividi

Raccolta rifiuti scadente nel Palermitano, un avvocato fa ricorso e vince: pagherà solo il 40% di tari

sabato 1 Ottobre 2022
foto di repertorio

Un avvocato di Partinico nel Palermitano stanco di ricevere un servizio raccolta rifiuti scadente ha presentato ricorso alla commissione tributaria e impugnato l’avviso di accertamento della Tari del 2014.

Secondo il professionista come stabilisce il regolamento comunale avrebbe dovuto pagare il 40% del tributo visto che il servizio è stato svolto in modo irregolare come dimostrato dalle note presentate all’Asp e gli articoli sui giornali che raccontavano dell’emergenza rifiuti nel territorio.

La decisione dei giudici della commissione tributaria sancisce altri importanti principi. Il contribuente può dimostrare il disservizio, alla relativa durata ed estensione territoriale con la documentazione ufficiale dell’Asp, oppure dello stesso Comune, oltre che sulla base di articoli di stampa. Secondo la Commissione i principi astratti indicati dalla giurisprudenza in materia non possono cancellare “il dovere del giudice di merito di valutare la specificità del caso esaminato in relazione alla oggettiva consistenza delle prove offerte rientranti nella disponibilità dell’interessato, non essendo ammissibile, alla stregua dei principi dello Statuo del contribuente, richiedere a quest’ultimo oneri probatori particolarmente gravosi o addirittura impossibili“.

Secondo la sentenza il Comune “non può ritenersi un mero esattore del tributo a beneficio della competente Società per la regolamentazione del servizio di gestione rifiuti (Ssr) ed ha pertanto uno specifico onere di vigilanza sulla concreta efficienza del servizio

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, scuole, riscaldamenti e pulizia: dai minisindaci le segnalazioni alla II circoscrizione CLICCA PER IL VIDEO

Fotografare lo stato di salute delle scuole elementari della II circoscrizione di Palermo attraverso lo sguardo attento degli stessi alunni. E, allo stesso tempo, avvicinare i più piccoli alla politica, spiegando come funziona la macchina amministrativa.

BarSicilia

Bar Sicilia, Pagana e le sfide del suo assessorato. “Chiarezza su CTS, parchi, balneari e Arpa. FdI? In atto confronto costruttivo” CLICCA PER IL VIDEO

Elena Pagana, assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, è l’ospite della puntata numero 225 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Pagana ha parlato della Cts, del futuro dei Parchi siciliani, di Arpa, balneari e, in quanto dirigente di Fratelli d’Italia, ha fatto il punto sullo stato di salute del partito guidato…

La Buona Salute

La Buona Salute 62° puntata: Tecnologia Sanitaria

La 62^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’evoluzione tecnologica in ambito sanitario. Enormi vantaggi e miglioramento della vita per un nutrito numero di pazienti siciliani

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.