Condividi
Nell'Agrigentino

San Giovanni Gemini, rissa con lancio di bottiglie e bicchieri

giovedì 13 Luglio 2023

Un foglio di via obbligatorio e 3 Daspo Willy sono stati firmati dal questore di Agrigento, Emanuele Ricifari, a carico di quattro giovani che, ubriachi, lo scorso 25 giugno, dinanzi ad un pub del centro di San Giovanni Gemini (AG) hanno scatenato una rissa, con lancio di bottiglie e bicchieri.

L’intervento dei Carabinieri, quella notte, ha scongiurato gravi conseguenze ed ha permesso di identificare due trentaduenni di San Giovanni Gemini, un romeno ventenne, residente in provincia di Caltanissetta, e un trentunenne di Cammarata. Tutti sono stati denunciati per rissa, resistenza, violenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, poiché, nelle fasi dell’intervento, nel tentativo di divincolarsi da uno dei militari che lo aveva bloccato, lo ha spintonato e colpito al volto. L’avviso orale e il foglio di via da San Giovanni Gemini è stato firmato per il romeno ventenne, già noto per rissa. A carico dei giovani del posto anche il divieto di accesso al pub, davanti al quale è scoppiata la rissa, e di stazionare nelle adiacenze di esso per un anno. Divieti che se violati prevedono la reclusione da 6 mesi a 2 anni e la multa da 8.000 a 20.000 euro. Per il trentunenne di Cammarata, già noto per lesioni personali e violazione alle prescrizioni inerenti un Daspo irrogatogli dal questore di Agrigento nel 2011, è stato firmato l’avviso orale del questore e il divieto di accesso al pub della rissa e di stazionare nelle adiacenze di esso per due anni.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Cracolici: “La mafia ha scelto forme diverse per infiltrarsi nei territori”

Nel nome di Falcone, di Borsellino e dei simboli dell’Antimafia che hanno saputo essere esempio e testimonianza, Cracolici riassume l’attività svolta dal suo insediamento alla guida della commissione sino a oggi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.