Condividi

Scuola: oltre metà degli istituti senza certificato agibilità, registrati 35 crolli nell’ultimo anno

mercoledì 22 Settembre 2021
Crollo controsoffitto all'istituto Gramsci, a Bagheria
Crollo controsoffitto all'istituto Gramsci, a Bagheria

Gli istituti scolastici ancora privi del certificato di agibilità in Italia sono il 54%, senza collaudo statico il 39% e senza il certificato di prevenzione incendi il 59%. Discreti i dati per quanto riguarda il documento di valutazione dei rischi, presente nel 78% e il piano di emergenza nel 79% degli edifici scolastici anche se gran parte, in seguito alla riorganizzazione degli spazi per fronteggiare la pandemia, non li hanno aggiornati e non hanno effettuato prove di emergenza rispetto ai rischi sismico e alluvione. Inoltre sono 17.343, pari al 43% del totale, le scuole in zone ad elevata sismicità. E’ quanto emerge dal XIX Rapporto sulla sicurezza a scuola di Cittadinanzattiva.

Notizie incoraggianti arrivano sulla ricostruzione delle scuole colpite dal sisma del 2016: gli interventi in corso o programmati riguardano 433 istituti, con un impegno di spesa di 1,2 miliardi di euro. Nell’anno scolastico 2020-2021 risultavano all’appello 40.658 sedi scolastiche con 369.048 classi e 7.507.484 studenti di cui 268.671 con disabilità e 808.953 con cittadinanza non italiana. Con le scuole paritarie che, nell’anno scolastico 2020 – 2021 ammontavano a 12.423 con 851.267 studenti, il quadro complessivo è di 53.081 edifici scolastici in Italia e 8.358.751 studenti, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di II grado.

Sono 35 gli episodi di crolli avvenuti tra il 2 ottobre 2020 ed il 4 agosto 2021 insieme a casi di distacchi di intonaco ma anche di finestre, muri di recinzione, alberi caduti in prossimità delle scuole, ed incendi. Di questi, 10 sono avvenuti in regioni del Sud e nelle Isole (Abruzzo, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna), 16 nel Nord (Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto), 9 nelle regioni del Centro (Lazio, Toscana).

Questi episodi hanno provocato il ferimento di 4 persone oltre che danni agli ambienti e agli arredi, perdite di giornate di scuole, disagi per studenti e famiglie.

Tragedie sfiorate in molti di questi casi perché avvenuti di notte, nel week end o in periodi di chiusura delle scuole o di Didattica a Distanza per alcune classi. Dal 2013 ad oggi il numero dei crolli censiti è di 361, ed il numero dei feriti 63. I numeri li riporta Cittadinanzattiva che oggi ha presentato il Report dell’Osservatorio civico sulla sicurezza a scuola.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, differenziata: il futuro di Rap tra porta a porta e raccolta di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Traghettare Palermo verso il futuro attraverso una nuova visione della raccolta differenziata dei rifiuti. È l’obiettivo di Rap, l’azienda partecipata del Comune, rappresentata dall’amministratore unico, l’ingegnere Girolamo Caruso

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.