Condividi

Sigonella: prima missione per il nuovo super drone Nato

lunedì 8 Giugno 2020

A Sigonella (CT) è partita la prima missione del velivolo RQ-4D “Phoenix” dell‘Air force one.  Il drone è partito e ritornato lo stesso giovedì 4  giugno.

L’intero sistema Ags del RQ-4D Phoenix è stato sviluppato su misura e adattato in modo univoco ai requisiti della NATO.

Il progetto Ags, a cui partecipano 15 diversi Paesi, compreso l’Italia, era stato avviato nel 2009,  ma reso operativo solo da alcune settimane e la Nato lo considera di importanza “vitale” per le sue operazioni e missioni.

Lo scopo del Phoenix è quello di raccogliere immagini e informazioni per la sorveglianza dell’intera area del Mediterraneo, l’Africa e il Medio Oriente.

Non si sa quale sia stata la sua missione. potrebbe aver sorvolato il territorio libico dove, al momento, vi è un confronto armato. In atto, infatti, vi è una controffensiva delle forze armate fedeli al premier del governo di accordo nazionale libico Fayez al-Sarraj, sostenuto da Usa, Turchia, Italia e Quatar.

Il Velivolo, consegnato il 17 gennaio, per via della sua strumetazione, ha sicuramente raccolto importanti informazioni e immagini trasmesse in direttissima alla base della Nato di Sigonella.

Tutto questo è possibile grazie alla tecnologia MP-RTIP di cui è dotato. Un sistema radar multipiattaforma progettato dall’aeronautica statunitense con scansione elettronica attivo modulare. Questa tecnologia gli permette di localizzare veicoli terrestri a bassa velocità e missili da crociera a bassa quota. Inoltre, è in grado di fornire immagini ad alta risoluzione perché dotato di un sistema elettro-ottico a infrarossi, capace di penetrare attraverso le nuvole e le tempeste di sabbia a lungo raggio con capacità di stare più a lungo sull’area del bersaglio.

L’ RQ-4D dell‘Air force one può sorvegliare quasi 100 000 chilometri quadrati (40 000 miglia quadrate) di terreno al giorno, ossia può volare ad altissima quota per trenta ore consecutive coprendo 22 mila chilometri in una sola missione in condizioni ottimali..

Leggi anche

Venti di guerra? Arrivati a Sigonella i nuovi super droni Nato

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.