Condividi

Villaggio Le Rocce, il commissario Calanna: “Il nuovo affidamento sarà con bando pubblico”

mercoledì 24 Gennaio 2018
Francesco Calanna, Commissario Straordinario della Città Metropolitana di Messina

“Consulterò il territorio, a partire ovviamente da quello di Taormina, e poi anche la Regione Siciliana, di cui io sono emanazione, e da questo confronto scaturirà la decisione sul futuro del Villaggio Le Rocce. Questa la posizione e la linea operativa intrapresa dal Commissario straordinario della Città Metropolitana di Messina, Francesco Calanna, alla luce delle ultime vicende legate alla decisione del Consiglio di Giustizia Amministrativa che ha disposto la riconsegna all’ex Provincia dell’oasi di Mazzarò, struttura che il 18 novembre 2016 era stata concessa in comodato d’uso gratuito alla Fondazione Fiumara d’Arte di Antonio Presti.

Antonio Presti
Antonio Presti

L’analisi della situazione parte da una serie di considerazioni che il Commissario dell’Ente sottolinea con fermezza: il primo aspetto riguarda la sentenza dell’organo di appello amministrativo: “una decisione che sarà pienamente rispettata, adeguando le future procedure a quanto disposto dai giudici amministrativi. Per cui ogni atto di assegnazione della struttura taorminese passerà attraverso l’emanazione di un bando ad evidenza pubblica, perché questo dice il Cga a salvaguardia dell’interesse di tutti“. 

Calanna ha poi confermato che il mecenate Antonio Presti “ha escluso ogni possibile evoluzione giudiziaria”. Non ci sarà quindi contenzioso tra Fiumara d’Arte e la ex Provincia regionale di Messina. A questo punto il Commissario dedicherà la sua attenzione “all’avvio di una fase di concertazione con la Regione siciliana e con gli enti del territorio per arrivare ad una scelta condivisa ed efficace che porti in un breve lasso di tempo all’affidamento della gestione del villaggio turistico. Non si potrà prescindere dalla destinazione originaria del bene perché vi è un vincolo anche nel trasferimento che a suo tempo la Regione ha fatto alla ex Provincia e cioè turistico-alberghiera”. 

“L’affidamento del Villaggio Le Rocce rappresenta un passo imprescindibile per lo sviluppo dell’intero comprensorio taorminese – ha affermato il Commissario Calanna – e le scelte dovranno scaturire da un confronto con il governo regionale e con gli enti del territorio, a partire nello specifico da quello di Taormina, dove il sito ricade ed ha una valenza per quella comunità”. Da qui deriverà la linea da seguire che, naturalmente, rispetterà la sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa. Analizzeremo con estrema attenzione quanto emergerà dalle proposte condivise sulla base di un progetto ad ampio respiro e decideremo ciò che sarà più utile per valorizzare un sito di straordinaria bellezza, togliendolo dallo stato di abbandono che per troppi anni lo ha caratterizzato”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.