Condividi

Ribisi eletto vicepresidente nazionale di Confartigianato

giovedì 1 Dicembre 2016
Filippo Ribisi

L’Assemblea di Confartigianato, riunitasi ieri a Roma per il rinnovo dei vertici confederali, ha eletto per acclamazione Filippo Ribisi alla vice Presidenza per il quadriennio 2016-2020. Giorgio Merletti è stato riconfermato anche per i prossimi 4 anni alla guida della maggiore Confederazione dell’artigianato e delle piccole imprese, che associa 700.000 imprenditori organizzati in 118 associazioni territoriali (con 1.200 sedi in tutta Italia), 20 Federazioni regionali, 12 Federazioni di categoria, 46 associazioni di mestiere  degli artigiani. Con Merletti al vertice di Confartigianato, ci saranno oltre a Ribisi, anche altri due vice presidenti: Marco Granelli, di Parma, con l’incarico di Vice Presidente Vicario e Domenico Massimino, di Cuneo. Cesare Fumagalli è stato confermato segretario generale. Filippo Ribisi, attuale presidente regionale di Confartigianato Sicilia, è nato a Marineo nel 1957 ed è imprenditore nel settore dell’impiantistica. In ambito associativo si è distinto per diverse iniziative: l’attuazione di un codice etico per dipendenti ed imprese associate, le battaglie per garantire più sicurezza nei posti di lavoro, nonché la nomina a coordinatore del “Tavolo permanente regionale per crescita e lo sviluppo”, rappresentato da quattordici sigle datoriali. “In questa ancor difficile fase della nostra economia – ha dichiarato il neo vice presidente nazionale – dove pare che solo il Turismo sia stata l’unica leva per lo sviluppo della nostra Isola e del Mezzogiorno, serve uno sforzo eccezionale per costruire un contesto favorevole alle potenzialità imprenditoriali in tutti settori produttivi, per irrobustire l’artigianato e le piccole aziende e migliorarne la capacità competitiva. La nostra Confederazione è la più grande rete europea di rappresentanza degli interessi e di erogazione di servizi reali alle piccole imprese, è unita e compatta per accompagnare gli imprenditori nelle sfide che li attendono. Il Paese potrà uscire dalla crisi soltanto se verrà adeguatamente sostenuta l’economia reale“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Influenza, Covid e nuovi virus: a Bar Sicilia tutti i consigli dei professori Corrao e Vitale CLICCA PER IL VIDEO

Tra i professori inseriti nella World’s Top 2% Scientist, la graduatoria planetaria delle scienziate e degli scienziati con livello più elevato di produttività elaborata dalla Stanford University, ci sono anche Salvatore Corrao, Professore di Medicina Interna dell’Università di Palermo e Capo Dipartimento di Medicina Clinica dell’Arnas-Civico di Palermo e Francesco Vitale, Professore ordinario di Igiene…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.