Condividi

Agrigento-Caltanissetta, Conte e Toninelli in Sicilia: “Possiamo chiudere entro giugno 2020”

martedì 12 Marzo 2019

Abbiamo fatto un incontro tecnico per capire a che punto siamo arrivati con questa importante infrastruttura per la Sicilia, per il Sud e per l’Italia. Per me non esiste Nord e Sud quando parliamo di infrastrutture. Confermo che sono stati riavviati i lavori, se riusciamo a farli procedere possiamo chiudere a giugno 2020“. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, visitando insieme al ministro Danilo Toninelli il cantiere della Agrigento-Caltanissetta. Il Presidente del Consiglio e il titolare del Dicastero sono arrivati in Sicilia per inaugurare i lavori sulla strada statale.

Non siamo qui per fare miracoli ma per portare il nostro impegno perché inizino i lavori. La SS640 è un’infrastruutura strategica per la Sicilia. Ci sono problemi giuridici complessi ma il governo farà di tutto con i commissari e i giudici fallimentari di Ravenna“.  “Vogliamo che la Regione faccia la sua parte – ha aggiunto Conte – Noi faremo di tutto perché abbiamo un obiettivo ben preciso: giugno 2020“.

Sui lavori per la realizzazione dell’opera è intervenuto anche il ministro Toninelli: “Ho voluto fortemente iniziare questo tour dei cantieri dalla Sicilia perché ritengo che questa sia una delle grandi opere utili più importanti che abbiamo in Italia. Abbiamo incontrato i rappresentanti delle imprese affidatarie che sono imprese siciliane, che danno lavoro a centinaia di persone e fanno vivere centinaia di famiglie“, ha detto Toninelli.

La mia presenza e quella del premier non ha solo un significato simbolico, ma effettivo, sostanziale. Qua ci siamo bloccati nel settembre 2018 e lo abbiamo sbloccato parzialmente ma nei prossimi giorni convocheremo un tavolo al Mise per sbloccare totalmente l’opera. Se c’è una strada, anche se molto stretta, per risolvere i problemi la percorreremo insieme“, ha concluso il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.