Condividi
Inchiesta in corso

Bimbo morto nel pozzo a Palazzolo Acreide (SR), la mamma: “Ringrazio tutti per l’affetto ma non avrò pace”

domenica 30 Giugno 2024

“E poi arriva un altro giorno senza il mio Vincenzino vita nostra. La nostra vita senza te e diventata un inferno il cuore in mille frantumi. Vincenzino mio sole della mia vita”. Paola Carnemolla affida quotidianamente ai social il suo dolore e la sua tristezza. La mamma di Vincenzo, il bimbo di dieci anni morto giovedì scorso in un pozzo a Palazzolo Acreide nel Siracusano, durante un campo estivo, è circondata da un cordone di protezione di amici e parenti.

Ed infatti scrive: “Ringraziamo tutta la comunità di Palazzolo Acreide per l’affetto che hanno nei nostri confronti per la perdita del nostro piccolo Vincenzo e tutti amici e parenti. Il nostro cuore e anima è distrutta e nera, e non ci sarà pace nella nostra vita”.

Postata sui social prima una foto di lei con il figlio e poi un’altra foto di Vincenzino ed anche un video, di loro due, con in sottofondo le canzone Iris di Biagio Antonacci.

Sono nove al momento gli indagati per la tragedia di giovedì scorso. Oltre al proprietario del terreno su cui è stato realizzato il pozzo, che è anche il presidente dell’associazione che gestiva il grest, sono finiti nel registro degli indagati gli otto accompagnatori del gruppo di ragazzini che stava facendo una gita in una fattoria didattica.

Tra loro anche Carmela Caligiore, la volontaria di 54 anni che, dopo aver visto il piccolo precipitare, ha tentato invano di salvarlo scendendo i gradini in mattoni che si trovano all’ingresso del pozzo.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.