Condividi

Brass Group: cartellone raddoppiato e grandi nomi del jazz per la stagione 2019/20 | FOTO

mercoledì 12 Giugno 2019
Brass Group 2019

Guarda la fotogallery in alto

La Fondazione Brass Group per la stagione 2019/20, a fronte dei bilanci in attivo degli ultimi due anni, raddoppia i concerti in abbonamento, al Real Teatro Santa Cecilia, con artisti di tutto riguardo ed esclusive europee.

Ventotto in tutto gli spettacoli, con due turni di esecuzione, che porteranno in città grandi nomi de panorama jazz.

Arriverà, il 13 e 14 dicembre, Billy Cobham, “Mister batteria”, per la prima volta al Real Teatro Santa Cecilia, con le sue forti e sapienti mani che brandiscono le bacchette come gioielli di platino, un’icona del jazz in tutte le sue forme, che ha rivoluzionato la storia e i percorsi possibili della batteria, accompagnato per l’occasione dall’Orchestra Jazz Siciliana.

Brass Group 2019
Billy Cobham

E poi ancora, tra gli altri, il vincitore del Grammy Award nel 2014, Christian Tumalan, Ron Carter, Bianca Gismonti, Raul Midon, Desirèe Rancatore, Trijntje Oosterhuis, Laila Biali, Gregory Privat.

Partendo dalla propria orchestra non ancora stabile, la Fondazione presenterà anche quest’anno una serie di appuntamenti unici.

Ad aprire la stagione sarà proprio Tumalan, venerdì 8 novembre per poi doppiare sabato 9 sempre con doppio turno, spiegato dal direttore artistico del Brass Luca Luzzu: L’aumento delle repliche dei concerti deriva da uno specifico bisogno culturale a cui la Fondazione risponde con un calendario ricco di artisti internazionali, produzioni orchestrali e prime assolute. Un crescendo continuo nell’ambito del processo di rinnovamento che sta attraversando il Brass”.

Il protagonista della storia del jazz Ron Carter presenterà, in esclusiva nazionale il 7 e 8 febbraio 2020, la propria performance esaltando l’eccellenza solistica quale è come grande asso del contrabbasso.

In cartellone, il 3 e  4 aprile, anche il chitarrista Francesco Buzzurro, invece, uno dei più apprezzati e poliedrici chitarristi italiani, votato dalla rivista di settore Musica Jazz come uno dei più talentuosi del panorama internazionale.

Sulla nuova stagione è intervenuto anche il direttore dell’Orchestra Jazz Siciliana, il Maestro Domenico Riina: “L’Orchestra Jazz Siciliana è protagonista di primo piano nella stagione del Brass, dove le produzioni orchestrali con star internazionali fanno di Palermo la capitale del Jazz europeo”.

Giunta alla sua 45ª edizione la stagione della Fondazione The Brass Group, si presenta dunque ricca di sonorità grazie ad un calendario poliedrico che prevede le performances di grandi artisti internazionali in ambito jazz e soul.

Intendiamo restituire a Palermo il ruolo interpretato fin dagli anni Settanta di capitale tra le più importanti del jazz europeo – ha dichiarato Ignazio Garsia, presidente della Fondazione – Per raggiungere tale obiettivo ci siamo impegnati in modo particolare sul fronte artistico con un maggior coinvolgimento di musicisti internazionali accompagnati per l’occasione della nostra produzione con l’Orchestra Jazz Siciliana”.

Il dettaglio del calendario della nuova stagione così come le possibilità di abbonamento, a partire dal 15 giugno, sono disponibili sul sito della Fondazione.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, assessore Cannella: “La luce e Santa Rosalia protagoniste del Natale 2022” CLICCA PER IL VIDEO

In un’intervista per ilSicilia.it l’assessore alle Politiche culturali del Comune di Palermo, Giampiero Cannella, svela qualche anticipazione sul Natale 2022. E sulla Gam…

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.