Condividi

BTE, Messina (Confesercenti Sicilia):”Turismo extralberghiero in crescita. Preoccupa caro energia” CLICCA PER IL VIDEO

venerdì 30 Settembre 2022
YouTube player

La BTE di Confesercenti Sicilia, giunta alla sua sesta edizione e patrocinata dal governo Musumeci uscente, è partita a pieno regime con l’intera filiera turistica: occasione importante per le imprese siciliane di mettere in vetrina le eccellenze tipiche dell’Isola.

La kermesse, allestita all’interno del porto turistico di Capo d’Orlando dal 30 settembre al 2 ottobre, (il programma completo su www.expobte.it) è dedicata alla valorizzazione della ricettività extra alberghiera che in Sicilia conta oltre 6500 aziende. Parliamo di campeggi, B&B, case vacanza, imbarcazioni da diporto, glamping, agriturismi, charter nautici. Insomma, tutto ciò che si muove al di fuori dall’hotellerie e che negli ultimi 10 anni ha costituto l’ossatura dello sviluppo turistico dell’Isola aprendo la strada ad un turismo sempre più di tipo esperienziale, ma comunque ospitale per i visitatori.

Approfondito il tema delle economie generate dai sistemi di ospitalità alternativi a quelli alberghieri, è stato rilevato che il turismo extralberghiero è un settore resiliente e in crescita, nonostante due anni di pandemia: nel 2022 ha movimentato una spesa per 86 milioni con un aumento della domanda pari al 10% e un +8% di strutture. Economie certamente positive chiamate ora a fare i conti con la crisi energetica.

 Il dato emerge dal Report OTIE 2022 realizzato per BTE dall’Osservatorio sul Turismo per le Economie delle Isole, presentato questa mattina al convegno di apertura della Borsa alla presenza della presidente nazionale di Confesercenti Patrizia De Luise e del presidente regionale Vittorio Messina, che è anche presidente nazionale di Asso Turismo Confesercenti. Poi i saluti del sindaco di Capo d’Orlando
Francesco Ingrillì e da remoto, la presidente di Enit, Roberta Garibaldi.

Patrizia De Luise

Il turismo può dare un contributo fondamentale, in questa fase, al nostro Pil, ma la crisi energetica rende tutto più difficile – ha detto De Luise – È chiaro che le imprese non possono affrontare per un periodo prolungato un aumento dei costi energetici come quello in arrivo. Secondo le nostre stime, senza una netta inversione di tendenza delle tariffe energetiche, le attività del turismo alberghiero ed extralberghiero si troveranno a pagare nei prossimi dodici mesi una maxi-bolletta fino a 3 miliardi di euro”.

 De Luise ha rilanciato l’appello al futuro governo: “Questi aumenti non si possono traslare sui prezzi per i consumatori, si andrebbe fuori mercato. Serve un intervento urgente per frenare le tariffe di luce e gas. È necessario pensare al futuro, sul fronte della transizione energetica, guardando alla sostenibilità. E utilizzare efficientemente le risorse del PNRR puntando sulle infrastrutture e i collegamenti, senza i quali rimangono inespresse le immense potenzialità del turismo”.

Vittorio Messina

Il turismo extralberghiero ha consentito durante la pandemia di mantenere alta l’ospitalità – ha detto Vittorio Messina, presidente nazionale di Assoturismo – Ci confrontiamo con questa Borsa per tirare le somme di un periodo difficilissimo che non ci aspettavamo ma anche per ragionare di una filiera, quella turistica, che ha dimostrato vivacità. È il momento di fare sintesi e farsi trovare pronti. L’extralberghiero non è più un turismo di nicchia ma una fetta rilevante del turismo siciliano e delle Isole”.

“Il governo Musumeci ha dato un concreto supporto al progetto – ha detto l’assessore uscente Cordaro – Obiettivo è la destagionalizzazione, perché la Sicilia diventi meta del turismo mondiale tutto l’anno. La nostra è una terra ricca di risorse”.

Presenti 20 buyers internazionali ( provenienti da Repubblica Ceca, Cipro, Regno Unito, Germania, Italia, Bulgaria, Ucraina, Portogallo, Stati Uniti e Francia), 60 espositori, seminari su efficientamento energetico alla luce dei nuovi rincari energetici, workshop, degustazioni. E uno sguardo importante è rivolto all’agroalimentare, una delle leve che di più trainano i flussi turistici sul nostro territorio.

Il file rouge della kermesse è, infatti, l’internazionalizzazione del sistema territoriale, consapevole di rappresentare una destinazione turistica di successo. Le imprese hanno, infatti, rafforzato il proprio brand e stretto rapporti commerciali con agenti di viaggio e operatori turistici di tutto il mondo grazie a BTE. Ma soprattutto, sono nati percorsi formativi e network aziendali che consentono di migliorare l’offerta, raggiungendo alti standard qualitativi e di affidabilità.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

‘Manovrina’ da 420 milioni, Galvagno: “Esercizio provvisorio non vuol dire fallimento” CLICCA PER IL VIDEO

Ieri sera, l’Assemblea regionale siciliana ha approvato il ddl di variazioni di bilancio. Una manovra di assestamento, dal valore di 420 milioni di euro

BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.