Condividi

Canile denunciato risulta pulito con animali ben tenuti, Gup archivia l’inchiesta

martedì 21 Giugno 2022

Il Gup di Catania, Dora Catena, accogliendo la richiesta della locale Procura, ha emesso un decreto di archiviazione, con la formula “perché il fatto non sussiste“, per i coniugi Davide Francesco Cuffari e Giada Naomi Giustolisi dai reati di maltrattamenti di animali, abbandono di minorenni e oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

L’inchiesta era stata avviata dopo accertamenti, resi noti il 3 novembre 2020, del commissariato di polizia Librino nel canile gestito dalla coppia, ‘Eros, la voce del cane randagio’, nell’Oasi del Simeto, attivo grazie a donazioni di privati.

Secondo la relazione delle forze dell’ordine “le condizioni igienico sanitarie erano incompatibili con il benessere degli animali”. Durante l’intervento della polizia, ricostruisce il legale dei coniugi, l’avvocato Daniele Cugno, i due “spiazzati dall’ingente numero di agenti intervenuti, non sapendo come difendersi, da quello che consideravano un ‘sopruso’, registravano il tutto facendo persino una diretta Facebook”.

La coppia era stata anche denunciata per abbandono dei due figli minorenni, perché si erano allontanati di casa per una mezzoretta, e per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale perché Cuffari “sarebbe andato in escandescenza profferendo frasi, secondo gli agenti, oltraggiose”.

Su queste contestazioni si è espressa la Procura di Catania con la richiesta di archiviazione presentata dal sostituto Anna Granata e vistata dal coordinatore d’area, Fabio Regolo. “Giova evidenziare sin da subito – scrive la pm – che nel verbale del 10 novembre 2020 dell’Asp veterinaria i cani, in quel momento cinque, sono stati trovati in splendida salute e in condizioni igienico-sanitarie perfette e tutti con microcip”.

Dai filmati, anche su Fb, aggiunge il sostituto, si vede che “i toni erano accesi, ma l’accaduto va “assolutamente ridimensionato, poiché conseguenza delle lungaggini di un controllo, non percepito come giusto”. La Procura ha inoltre accertato “l’evidente stato di benessere fisico dei due minorenni”. Per questo il pm Anna Granata ha chiesto l’archiviazione del fascicolo, accolta dal Gup.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.