Condividi
il fatto

Catania, il cucciolo “Dante” a difesa del fortino della droga: 5 arresti CLICCA PER IL VIDEO

giovedì 6 Aprile 2023

Carabinieri della compagnia Piazza Dante di Catania hanno arrestato cinque persone per spaccio di stupefacenti in una palazzina nello storico rione San Cristoforo.

L’abitazione, meta di tossicodipendenti per l’acquisto di dosi, era stata trasformata in un ‘fortino della droga‘, protetto in quel momento da porte blindate e telecamere. Nella struttura militari dell’Arma hanno trovato un cucciolo di Rottweiler, che è stato chiamato Dante, che, ipotizzano gli investigatori, sarebbe stato allevato per proteggere in futuro la “roccaforte dello spaccio” . Il cagnolino, salvato dai carabinieri, è stato affidato alle cure del personale veterinario dell’Asp di Catania che provvederà a registrarlo e a vaccinarlo.

Gli arrestati sono quattro catenesi di 18, 21, 22 e 29 anni, e un tunisino di 28. Le indagini erano state avviate in via Di Giacomo, nello storico e popoloso quartiere di San Cristoforo, che risultava essere particolarmente “frequentata” da assuntori di stupefacente. Individuata l’abitazione dei pusher, protetta da telecamere esterne nascoste. Un carabiniere ha approfittato di alcune disattenzioni, come un cancello lasciato aperto, per riuscire ad entrare fingendo di essere un cliente. Una volta dentro i militari dell’Arma hanno bloccato i cinque presenti. Su un tavolo posto al centro della stanza principale, c’erano 30 grammi circa di marijuana, una pietra di crack di 0,23 grammi, 1.035 euro in banconote di vario taglio, un bilancino di precisione, tre bilance elettroniche, una macchina per il confezionamento sottovuoto dello stupefacente. Scoperto anche un sofisticato sistema di videosorveglianza, dotato di maxi schermo, che permetteva di monitorare le vie d’accesso al palazzo, così da scongiurare l’intervento delle forze dell’ordine. Ma quello che ha maggiormente sorpreso i carabinieri, è stato trovare all’interno dell’alloggio un cucciolo di razza rottweiler, chiamato affettuosamente dai militari col nome di “Dante”, che, ritengono gli investigatori, avrebbe vissuto la sua intera esistenza all’interno dell’appartamento, venendo sfruttato per difendere quella roccaforte della droga. La perquisizione è stata poi estesa anche ad una abitazione attigua, dal quale proveniva uno dei cavi del sistema di videosorveglianza, protetta da una pesante porta in ferro, abbattuta grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco. Qui i Carabinieri hanno trovato ulteriori telecamere, nascoste tra le fioriere dei balconi, che puntavano sempre all’esterno dell’edificio. I cinque arrestati sono stati condotto in carcere. Il Gip ha convalidato l’arresto e confermata la misura restrittiva per i quattro catanesi, ma non per il28enne extracomunitario che è stato invece scarcerato. Il cucciolo di Rottweiler è stato invece affidato alle cure del personale veterinario dell’Asp di Catania.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.