Condividi

Catania-Ragusa, passi avanti dopo il vertice a Roma

giovedì 20 Dicembre 2018

Abbiamo fatto squadra con i sindaci, la Regione Siciliana, il ministero dei Trasporti e il concessionario, e oggi possiamo dire che, dopo anni di attesa, l’autostrada Ragusa-Catania presto sarà realtà. Abbiamo raggiunto un punto di equilibrio e nella prossima riunione del Comitato interministeriale per la programmazione economica, nella prima metà di gennaio, l’opera sarà approvata“. Lo ha detto il ministro per il Sud Barbara Lezzi in una diretta Facebook al termine della riunione con i sindaci di Ragusa, Carlentini, Francofonte, Licodia Eubea, Chiaramonte Gulfi, Vizzini e Lentini.

Un risultato dovuto all’impegno e alla disponibilità di tutti gli attori coinvolti, che ci consente di dare seguito ad una esigenza che arrivava dal territorio e dai cittadini. Desidero ringraziare questi sindaci che hanno lavorato senza la minima polemica e con grande spirito di collaborazione istituzionale, per ottenere un’opera che rappresenta la normalità in un paese civile e che finalmente sara’ realizzata. Non so neanche con quali partiti siano stati eletti – ha concluso il ministro per il Sud – non ce lo siamo detti e non è importante: abbiamo lavorato tutti insieme per sbloccare un’opera fondamentale per l’economia della Sicilia Orientale e per dare una risposta rapida ai cittadini che ci chiedevano di agire e che aspettavano da troppo tempo“.

E arriva il commento anche da parte del governatore Nello Musumeci: “Un altro significativo passo avanti verso la realizzazione della Superstrada Catania-Ragusa – ha affermato il Presidente – Il prossimo 10 gennaio il Cipe darà l’ok all’approvazione del progetto dell’opera, di straordinario interesse per tirare fuori dall’isolamento l’area del Ragusano. Un apprezzamento va al ministro per il Sud Barbara Lezzi, per avere consentito di accelerare le procedure, mentre il mio governo conferma l’impegno a cofinanziare l’opera con ben  366 milioni di euro e, quando l’arteria sarà attiva, a intervenire con quattro milioni l’anno per abbattere i costi del pedaggio a carico degli automobilisti“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, differenziata: il futuro di Rap tra porta a porta e raccolta di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Traghettare Palermo verso il futuro attraverso una nuova visione della raccolta differenziata dei rifiuti. È l’obiettivo di Rap, l’azienda partecipata del Comune, rappresentata dall’amministratore unico, l’ingegnere Girolamo Caruso

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.