Condividi

Cinisi, 39 anni dopo. Il corteo per Peppino Impastato [Video]

martedì 9 Maggio 2017

“Sono trascorsi 39 anni dall’omicidio di mio fratello Peppino, anni lunghi e intensi, ma credo sia venuto il momento di non vivere di eredità. Dall’anno scorso sul nostro balcone abbiamo esposto lo striscione ‘Verità per Giulio Regeni’ e abbiamo manifestato alla sua famiglia il nostro sostegno e la nostra vicinanza. Giulio è solo uno tra i tanti. Vogliamo arrivare al traguardo dei 40 anni con una mobilitazione che affronti concretamente il tema dei diritti negati“. Cosi Giovanni Impastato, fratello di Peppino, l’attivista di Dp ucciso a Cinisi su ordine del boss Tano Badalamenti, intervenendo al corteo di Cinisi nella giornata del 39/o anniversario.

Da quella che oggi è diventata Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, Giovanni è intervenuto per non dimenticare “i diritti dei migranti, la schiavitù che si continua a perpetuare in tutti gli angoli della terra e il diritto al lavoro di tante realtà che rischiano di essere smembrate e decimate, le verità che non vengono riconosciute, i depistaggi e le tante richieste di giustizia”.

“Dietro i volti dei migranti che sbarcano sulle nostre coste, dei bambini che muoiono di fame a causa di un liberismo globalizzato dominato dal profitto – ha detto di fronte alla folla radunatasi al termine del tradizionale corteo – delle vittime di guerre assurde che scoppiano per tutelare gli interessi di governi potenti, ci sono grida disperate che non possiamo più ignorare. Dobbiamo ritornare a fare quello che faceva Peppino, scendere per strada, indignarci, batterci, denunciare. È venuto il momento di definire la nostra scelta, di tirare una linea di demarcazione netta, nessuna connivenza, perché anche il silenzio è connivenza“.

A Cinisi oggi sono arrivati anche giovani dai 14 ai 30 anni che hanno partecipato al progetto “Le vie della memoria” con laboratori di teatro e legalità, giornalismo, turismo responsabile, realizzato in collaborazione con Casa Memoria, Comune di Cinisi, l’Università di Palermo e Centro Tau.

Il video del corteo di oggi pomeriggio:

 

Il sindaco Leoluca Orlando parteciperà questa sera a Cinisi alle iniziative commemorative per Peppino Impastato e, in particolare all’inaugurazione della biblioteca a lui dedicata.
“Ricordare Peppino Impastato e Felicia Bartolotta a nome di tutta l’Amministrazione comunale di Palermo – ha dichiarato Orlando – è un modo per rendere omaggio a due figure storiche del movimento antimafia che hanno rappresentato un modello di coerenza, amore e rispetto per i propri principi, superando i recinti della subcultura mafiosa e della distorsione che questa ha fatto dei valori della famiglia. Ricordare Peppino e Felicia è oggi più importante e necessario che mai, nel momento in cui alcuni assumono comportamenti di debolezza, se non di vera e propria subalternità culturale nei confronti della mafia”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Cracolici: “La mafia ha scelto forme diverse per infiltrarsi nei territori”

Nel nome di Falcone, di Borsellino e dei simboli dell’Antimafia che hanno saputo essere esempio e testimonianza, Cracolici riassume l’attività svolta dal suo insediamento alla guida della commissione sino a oggi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.