Condividi

Coronavirus, Aricò sulla richiesta di Musumeci: “Poteri speciali diritto e necessità dei siciliani”

venerdì 3 Aprile 2020
aricò

I “poteri speciali” chiesti dal governo Musumeci sono sia un diritto che una necessità della Sicilia e dei siciliani. Un diritto mai applicato e previsto dal nostro Statuto, e una necessità chiara a tutti tranne a coloro che, loro sì, pensano che l’emergenza Coronavirus sia una puntata di “Scherzi a parte”. Invece è, purtroppo, una guerra e va combattuta su più fronti: quello sanitario negli ospedali, certamente, ma pure quello dei controlli sul territorio per arginare gli arrivi e fare rispettare a tutti le indispensabili misure restrittive“.

Lo afferma Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di DiventeràBellissima, in merito alla richiesta di applicazione, da parte del presidente Nello Musumeci, dell’art.31 dello Statuto.

Coloro che oggi continuano a criticare Musumeci sono in gran parte gli stessi che lo accusarono di “terrorismo psicologico”, di “demagogia” e “di propaganda irresponsabile” alcune settimane fa, quando il nostro governatore per primo chiese la sospensione dell’arrivo di turisti dalle zone di maggiore contagio. Nessuno mette in dubbio la professionalità di Forze dell’ordine e militari, anzi a loro ribadiamo il nostro plauso“, sottolinea il deputato regionale.

Tuttavia è evidente che a livello statale nella catena di comando relativa ai controlli sull’emergenza Coronavirus ci siano stati finora ritardi e disorganizzazione, come dimostrano ampiamente le cronache relative agli sbarchi sullo Stretto di Messina. L’attuazione dell’articolo 31 del nostro Statuto, quindi, consentirebbe alla Regione Siciliana di dotarsi degli strumenti necessari per affrontare con maggiore efficacia e tempestività situazioni di emergenza come quella del Coronavirus, eventualmente avvalendosi della Polizia di Stato e, ove occorra, delle Forze armate di stanza nella Regione, anche di concerto con il ministro della Difesa“, chiosa Aricò.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.