Condividi

Covid: ospedale Garibaldi, finite dosi primo invio vaccini

martedì 5 Gennaio 2021
vaccino anti covid
Foto Fb

Sono stati inoculati tutti 1.170 vaccini anti Covid-19 del primo pacchetto arrivato il 31 dicembre scorso all’Azienda Garibaldi di Catania, grazie anche alla massiccia adesione del personale in servizio nei due ospedali. Per favorire i flussi sono state organizzate due postazioni, una ciascuno per nosocomio. Oggi sono stati fatti 484 vaccini a medici e infermieri.

“Gli operatori sanitari del Garibaldi – ha detto il direttore generale del Graibaldi, Fabrizio De Nicola – hanno dato prova di grande sensibilità e di altruismo, dimostrando di aver compreso il vero significato di questa vaccinazione. Hanno messo in sicurezza non soltanto loro, ma anche tutti i pazienti e i loro stessi familiari”.

Esaurita la prima scorta di vaccini, già dal pomeriggio è cominciata la somministrazione del secondo gruppo, che era già arrivato in ospedale nelle prime ore della mattinata.

Azienda Ospedaliera "Ospedali Riuniti Villa Sofia – Cervello" di PalermoANCHE A PALERMO

L’Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti Villa Sofia – Cervello” di Palermo oggi ha concluso la prima tornata di vaccinazioni.

Le sedute vaccinali, dal 31 dicembre a oggi, hanno permesso in tempi record di somministrare il vaccino a quasi la metà dei dipendenti.

Agli  810 operatori sanitari vaccinati alla data di domenica scorsa, si sono aggiunti i 180 di ieri e ancora i 180 di questa mattina, esaurendo così in tempi rapidi tutta la prima fornitura di vaccini pervenuta. Sono state, infatti, somministrate il totale di dosi per un numero pari a 1170 e, avendo già ricevuto la seconda fornitura, si continuerà a vaccinare nella giornata di domani ed in quelle successive.

“Un risultato importante – afferma il direttore generale Walter Messina – soprattutto per la nostra azienda, da subito impegnata in prima linea sull’emergenza pandemica da Covid19, che si è potuto raggiungere grazie all’impegno profuso da tutto il nostro personale, senza il quale non sarebbe stato possibile approntare con tale tempestività un’organizzazione adeguata per il raggiungimento di questo significativo traguardo”.

I DATI DELL’ASP PALERMO

L’Asp di Palermo in 6 giorni ha smaltito l’81% della prima fornitura di vaccini anti-covid ricevuta. Sono 6.644 su 8.190 le dosi inoculate negli 8 centri di pertinenza dell’Azienda sanitaria del capoluogo. L’Asp ha avviato le vaccinazioni anche nelle Rsa e nelle case di riposo per anziani. Sono i distretti sanitari che si occupano di garantire a domicilio le prestazioni nelle strutture che insistono nel proprio territorio di competenza.

Oggi sono state vaccinate 216 persone tra operatori, degenti e ospiti-anziani delle strutture del Distretto di Petralia Sottana.Complessivamente oggi sono state 1.039 le dosi inoculate così ripartite: 450 a Villa delle Ginestre, 167 all’ospedale “Civico” di Partinico, 56 all’ospedale Ingrassia, 18 al Giglio di Cefalù e 132 al Buccheri-La Ferla, oltre alle 216, come detto, delle Rsa delle Madonie.

Intanto, l’Asp di Palermo può già contare sulla seconda fornitura di vaccino: dopo le 8.190 dosi della prima tranche (31 dicembre scorso), sono disponibili ulteriori 4.680 dosi (totale 12.870 dosi).

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.