Condividi
I centristi

Cuffaro va per la sua strada e riorganizza il partito in Sicilia

sabato 19 Agosto 2023
Totò Cuffaro

Tribunali, ricorsi e carte bollate non fermano i centristi che fanno capo in Sicilia a Totò Cuffaro. 

La Nuova Dc, una delle espressioni più recenti della riorganizzazione dell’area moderata in Sicilia, uscita bene dal confronto con regionali e Amministrative negli ultimi due anni va avanti per la sua strada.

I nuovi democristiani rimangono parte attiva e molto ascoltata del governo Schifani, ma puntano a rafforzare la compagine anche all’interno della coalizione che sostiene l’azione amministrativa del sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

Qui l’intervista a Carmelo Pace, capogruppo della Nuova Dc all’Ars

A Palermo i delegati, tra 500 e 600 dirigenti provenienti da ogni parte dell’isola, si riuniranno il 16 settembre (hotel Astoria) per il primo congresso regionale per eleggere i nuovi organismi. ‘Facciamo valere le cose che Contano’ è lo slogan dell’assise.

Comunicazione mirata dentro schemi consolidati che hanno fruttato consenso a Cuffaro ieri, ma anche oggi.

Per la segreteria secondo le indiscrezioni si profila l’elezione di un segretario politico e di un responsabile organizzativo che sarà in stretto contatto con i territori, entrambi fedelissimi dell’ex governatore siciliano. Dell’organigramma dovrebbe fare parte una terza figura di peso, oltre a quella del presidente del partito.

Successivamente sarà indicato il direttivo con la definizione dei dipartimenti, ognuno dei quali affidato a un dirigente, da sottoporre all’assemblea per la ratifica. In parallelo, il partito sta proseguendo la fase di organizzazione del movimento giovanile, entro il 30 ottobre si arriverà alla nomina dei commissari in ogni singolo Comune.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.