Condividi
l'inaugurazione

“Dal mandamento al cambiamento”: a San Mauro Castelverde lavori in corso per le nuove statue di Falcone e Borsellino CLICCA PER LE FOTO

mercoledì 5 Ottobre 2022

GUARDA LE FOTO IN BASSO

La lotta alla mafia sbarca a San Mauro Castelverde. Sabato 15 ottobre saranno inaugurate le statue dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, in località Convento. Un segnale forte e molto significativo che abbraccerà tutti gli abitanti delle Madonie.

L’iniziativa nasce dalla necessità di ridare un’immagine e un volto diverso alla comunità di San Mauro, in questi anni afflitta e additata dai vari episodi di cronaca a stampo mafioso che hanno coinvolto il paese da molto vicino. Come ci ha raccontato il sindaco, Giuseppe Minutilla, sono stati anni difficili e la voglia di riscatto è tantissima. L’episodio che più di tutti ha segnato, e a cui il primo cittadino fa riferimento, è l’operazione “Black Cat”, emerse nel maggio del 2016. L’inchiesta accese i riflettori sulla mafia delle Madonie e vide coinvolte le famiglie mafiose dei mandamenti di Trabia e San Mauro Castelverde.

L’idea nasce diversi anni fa, da quando ci siamo insediati – ha dichiarato il sindaco Minutilla, raggiunto da ilSicilia.it –. L’istallazione delle statue è stata condivisa e fortemente voluta da tutti i cittadini. Vogliamo togliere le nomea che ha afflitto la comunità. Dare un’importante segnale di cambiamento e una forte impronta soprattutto dal punto di vista culturale”.

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino morirono entrambi per mano della mafia nel 1992, a pochi mesi l’uno dall’altro. La scelta di omaggiare i due magistrati, e di conseguenza tutti i volti che hanno segnato, anche con la vita, l’antimafia, non è casuale. Il messaggio che il Comune intende lanciare, di cambiamento, resistenza e solidarietà, è molto forte e chiaro.

L’appuntamento è quindi per il prossimo fine settimana, alle 10.30, con lo scoprimento delle statue. Per l’occasione, tra i tanti, saranno presenti il Vescovo di Cefalù, Mons. Giuseppe Marciante, il Comandante della Legione Carabinieri Sicilia Rosario Castello, il Questore di Palermo, Leopoldo Laricchia, il Presidente del Tribunale di Termini Imerese, Raimondo Loforti, e i Sindaci delle Madonie.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

‘Manovrina’ da 420 milioni, Galvagno: “Esercizio provvisorio non vuol dire fallimento” CLICCA PER IL VIDEO

Ieri sera, l’Assemblea regionale siciliana ha approvato il ddl di variazioni di bilancio. Una manovra di assestamento, dal valore di 420 milioni di euro

BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.