Condividi

Dalla Regione 22 milioni di euro per persone disabili e a rischio esclusione

martedì 6 Febbraio 2018
disabili

Il sostegno dell’inclusione lavorativa delle persone con disabilità e delle persone maggiormente vulnerabili e a rischio di discriminazione, prese in carico o censite dai servizi socio-sanitari territoriali, dai servizi sanitari, e dal Centro di Giustizia Minorile. E’ questo l’obiettivo di un avviso emanato dall’assessorato regionale delle Politiche Sociali, Famiglia e Lavoro retto da Mariella Ippolito, con una dotazione finanziaria di 22 milioni di euro del Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo 2014-20.

“Abbiamo pensato a progetti e percorsi integrati personalizzati – ha spiegato l’assessore – per garantire pari opportunita’ di lavoro alle componenti più fragili della popolazione siciliana che sono quelle a maggiore rischio di cadere in una condizione di marginalità e di esclusione sociale. Sono cinque le aree di disagio e vulnerabilità individuate: Disabilità psichica, fisica e sensoriale; Immigrazione e minoranze; Donne vittime di abusi e di violenza; Dipendenze; Minori e giovani in condizione di disagio sociale. Ribadiamo cosi’ la nostra grande attenzione ai segmenti più deboli della popolazione, perchè nessuno resti indietro in questo difficile momento storico che rischia di inghiottire in un punto di non ritorno le fasce sociali più esposte ai suoi contraccolpi economici”.

I soggetti che possono partecipare all’avviso sono gli organismi del terzo settore, le agenzie per il lavoro, le imprese, i centri antiviolenza e gli enti di formazione, le cui proposte progettuali devono essere presentate e attuate da un’Associazione Temporanea di Impresa/di Scopo o Consorzio. Il modello delle domande di finanziamento, da inviare compilato per posta elettronica certificata entro 45 giorni dall’imminente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, è disponibile, come l’intero avviso e gli altri allegati, sul portale www.sicilia-fse.it e sul sito istituzionale del Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali www.regione.sicilia.it/famiglia.

Un tavolo tecnico di governance, composto da rappresentanti del Dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali, del Dipartimento Pianificazione strategica, dall’Assessorato Regionale della Salute, dal Dipartimento della Giustizia Minorile e di Comunità, monitorerà e valuterà l’andamento ed i risultati conseguiti dai progetti finanziati.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Chi spaccia il crack vende morte ai ragazzi” CLICCA PER IL VIDEO

Seconda parte dell’intervista de ilSicilia.it a Francesco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. L’importanza delle strutture nei quartieri delle città, le proposte dal basso e le iniziative legislative sul tema della tossicodipendenza.

BarSicilia

Bar Sicilia, Di Sarcina e la rivoluzione dei porti del mare di Sicilia Orientale CLICCA PER IL VIDEO

Dal Prg del porto di Catania ai containers ad Augusta, passando per lo sviluppo di Pozzallo e l’ingresso di Siracusa nell’AP, il presidente Di Sarcina spiega obiettivi e progetti

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.