Condividi
Le richieste

Distretti socio-sanitari e fondi Pac-Pnscia: l’incontro tra Anci Sicilia e Regione

giovedì 27 Giugno 2024
Albano e Amenta

Si è tenuto oggi, nella sede dell’Assessorato Famiglia di via Trinacria, un incontro tra l’Assessore Regionale alla Famiglia,  Nuccia Albano e il presidente dell’Anci Sicilia,  Paolo Amenta sul tema della riforma della spesa dei distretti sociosanitari e sulla richiesta congiunta al governo nazionale di rifinanziamento del programma Pac-Pnscia.

Durante l’incontro, al quale erano presenti anche il Capo Di Gabinetto dell’ Assessore Albano, Rosolino Greco, il dirigente Generale del Dipartimento famiglia, Letizia Diliberti, il segretario generale Anci Sicilia,  Mario Emanuele Alvano e i dirigenti regionali, Licia Guastella  e Guglielmo Reale, si è convenuto di  avanzare ai Ministeri competenti una richiesta congiunta di rifinanziamento del programma Pac-Pnscia anziani e infanzia, che in atto si conclude al 30 giugno 2024.

“Il rifinanziamento di tali risorsehanno dichiarato l’assessore regionale alla Famiglia, Nuccia Albano  e il presidente dell’Anci Sicilia, Paolo Amenta  è indispensabile per garantire servizi fondamentali tra i quali la gestione degli asili nido e per consentire così la frequenza di un maggior numero di bambini”.

Durante l’incontro sono stati analizzati i dati acquisiti da un monitoraggio presso i distretti socio-sanitari  dal quale emerge che ingenti risorse finanziarie non sono state spese a causa delle note difficoltà strutturali di una parte significativa dei 55 distretti, che compromettono l’intero meccanismo di spesa. In considerazione di ciò è stata  condivisa la necessità di richiedere urgentemente un incontro al ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

“Nell’attesa di una necessaria riforma per una nuova e più efficace governance dei distretti socio-sanitariconcludono l’assessore Albano e  il presidente Amentaoccorre un’immediata azione politica e legislativa che consenta, per un periodo congruo, una deroga all’attuale meccanismo di spesa, consentendo così l’immediato utilizzo delle risorse da parte dei comuni per un tempestivo accesso ai servizi, nell’interesse dei soggetti fragili”.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.