Condividi

Due clan mafiosi gestivano lo spaccio, blitz con sedici arresti nel Catanese

martedì 12 Febbraio 2019
spaccio droga

Sedici appartenenti a un gruppo mafioso accusato di gestire un traffico di droga a Biancavilla sono stati arrestati da Carabinieri del Comando provinciale di Catania e dalla Polizia.

Nei loro confronti gli investigatori hanno seguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip su richiesta della Direzione distrettuale antimafia etnea, che ipotizza i reati di associazione mafiosa e associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti e al porto e alla detenzione di armi.

Con l’operazione, denominata ‘Città blindata’, la Procura distrettuale di Catania ritiene di avere disarticolati la cosca storicamente denominata Tomasello-Mazzaglia-Toscano e oggi diretta da due ‘famiglie’, Amoroso e Monforte, e legata al clan Santapaola-Ercolano ai vertici di Cosa nostra.

In manette anche ex sindaco

C’è anche l’ex sindaco di Biancavilla, Marcello Merlo, di 59 anni, tra gli arrestati dell’operazione ‘Città blindata’ della Direzione distrettuale antimafia della Procura di Catania. E’ stato in carica, in quota area del centrosinistra, dal settembre del 1993 al maggio del 1994. E’ indagato per associazione mafiosa ed è stato arrestato dalla squadra mobile della Questura. Con il fratello Massimo, di 47 anni, è ritenuto ai vertici del gruppo ‘Merlo’ che, secondo l’accusa, dal 2016 sarebbe confluito nella cosca Tomasello-Mazzaglia-Toscano legata alla ‘famiglia’ Santapaola-Ercolano ai vertici di Cosa nostra etnea.

Massimo Merlo, fratello dell’ex sindaco, è stato arrestato il 2 dicembre del 2016, dalla squadra mobile e da agenti del commissariato di Adrano nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Maurizio Maccarrone, 43 anni, assassinato il 4 novembre del 2014 davanti casa sua, ad Adrano. Secondo l’accusa sarebbe il mandante del delitto passionale: la vittima aveva avuto un relazione con l’ex fidanzata di Massimo Merlo.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.