Condividi

Etna continua a dare spettacolo: fontana di lava da tre bocche e nube alta 10 chilometri

domenica 27 Giugno 2021
etna vulcano in eruzione
Foto: EPA/ORIETTA SCARDINO

Accelera, rallenta e riparte ad alta velocità. E’ particolarmente ‘irrequieto’ l’Etna che, secondo gli esperti del settore, in questo momento è il vulcano maggiormente attivo al mondo. L’attività, accompagnata da violenti boati, si concentra in tre ‘bocche’ che si sono formate nella parte occidentale del cratere di Sud-Est da dove fuoriesce anche una intensa colonna eruttiva. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo (Ingv-Oe) di Catania segnala anche la presenza di un trabocco di lava verso sud-ovest. L’ampiezza del tremore vulcanico è su valori alti e sembra avere toccato il ‘picco’. L’aeroporto di Catania, nonostante sia stato emesso un allerta aereo (Vona) rosso, è operativo.

E’ cessata l’attività di fontana di lava al cratere di Sud-Est, ma continua l’emissione di cenere e la colonna eruttiva ha raggiunto un’altezza di 10 km, dirigendosi verso est-sudest. Lo rende noto l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo (Ingv-Oe) di Catania segnalando ricaduta di cenere vulcanica sul versante orientale del vulcano. Il tremore dei condotti magmatici interni, dopo avere raggiunto il valore massimo, ha cominciato una rapida discesa e attualmente si attesta su valori alti con andamento in ulteriore diminuzione. L’ultima localizzazione risulta in prossimità del cratere di Sud-Est ad una profondità di circa 3 chilometri. Durante la fontana di lava sono state registrate variazioni molto piccole soltanto alle stazioni sommitali della rete clinometrica. Non si osservano variazioni significative nei segnali acquisiti dalla rete Gnss. Resta il bollettino di avviso all’aviazione (Vona) rosso. L’aeroporto di Catania è operativo.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.