Condividi

Etna, la lava avanza ancora: si temono nuove esplosioni di magma. [La foto dallo spazio]

giovedì 16 Marzo 2017
Polizia sull' Etna lava

Sull’Etna la lava continua ad avanzare e può ancora causare esplosioni freato-magmatiche come quella avvenuta stamane. E’ quanto rendono noto gli esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Durante l’eruzione in corso da ieri mattina, oggi, poco prima delle 13, come si legge in una nota dell’Ingv, si è verificata un’esplosione in località Belvedere, bordo occidentale della Valle del Bove, a circa 2.700 metri di quota sul mare.

L’esplosione è avvenuta in corrispondenza del fronte della colata di lava che emerge da una bocca posta alla base del nuovo cratere di Sud-Est, a circa 3.200 metri di quota sul mare.

Attualmente la lava avanza con una temperatura superiore ai 1.000 gradi centigradi in una zona ricoperta di neve. La neve, al contatto con la lava, tende a sciogliersi, formando delle pozze d’acqua che possono venire ricoperte dalla lava in avanzamento. In quel caso, l’acqua sotto la colata lavica tende a vaporizzare e può causare esplosioni freato-magmatiche come quella avvenuta oggi. Nel fenomeno esplosivo è stato coinvolto anche un vulcanologo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Osservatorio Etneo, Boris Behncke, che ha riportato lievi escoriazioni. Il personale Ingv continua a monitorare l’evoluzione dei fenomeni.

 

Etna spazio satelliteIntanto, arriva anche la prima foto dell’eruzione vista dallo spazio. Una lingua di fuoco che infiamma l’Etna ammantato di neve ‘blu‘: ecco come appare la potente esplosione di questa mattina nella prima immagine catturata dallo spazio dal satellite Sentinel-2A dell’Agenzia spaziale europea (Esa). La lava incandescente fuoriuscita dal vulcano è visibile nella parte sinistra dell’immagine: illumina il manto nevoso che ricopre l’Etna, e che i tecnici dell’Esa hanno colorato di blu in modo da distinguerlo più facilmente dalle nuvole bianche sovrastanti.

Il satellite Sentinel-2A è stato lanciato nel giugno 2015 e porta a bordo uno speciale strumento che permette di monitorare le aree verdi del Pianeta.

 

LEGGI ANCHE

Esplosione sull’Etna, dieci persone investite da materiale lavico. Il racconto dei feriti

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.