Condividi
La nota

Ex Blutec, avviata la procedura di passaggio dell’area di Termini Imerese a Pelligra

mercoledì 26 Giugno 2024

Oggi a Palermo si è tenuto il primo incontro che ha dato l’avvio alla procedura ex art. 47 per il passaggio dell’area di Termini Imerese da Blutec a Pelligra Italia Holding. Il gruppo Pelligra ha dichiarato la volontà di agire un piano di riqualificazione delle aree dal punto di vista immobiliare e, conseguentemente, per predisporre un polo logistico e industriale/produttivo impegnando 350 lavoratrici e lavoratori dei complessivi 540 che attualmente sono in capo a Blutec. Come Fiom-Cgil, unitamente alle altre organizzazioni sindacali, abbiamo ribadito che un accordo quadro generale deve trovare una soluzione per tutti i dipendenti Blutec“. Lo dicono in una nota congiunta Samuele Lodi, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile settore mobilità, e Roberto Mastrosimone della Fiom-Cgil nazionale.

La strada potrebbe essere quella che il gruppo Pelligra passi alle proprie dipendenze tutti i 540 lavoratrici e lavoratori. Questo anche sulla scorta dei 30 milioni di euro della legge di stabilità della Regione siciliana del 2022 utilizzabili per politiche attive e passive specificatamente per Blutec – aggiungono – Il gruppo Pelligra ha dichiarato la propria disponibilità nel traguardare questa ipotesi complessiva. E’ evidente che saranno necessari approfondimenti e impegno per risolvere tutte le possibili criticità tecniche per declinare la traiettoria politica sulla quale c’è la totale condivisione di tutti gli attori al tavolo di confronto. Soprattutto per individuare quale possa essere lo strumento possibile e più adeguato per mettere in tutela i 190 lavoratrici e lavoratori che non faranno parte del piano industriale-produttivo“.

Il 4 novembre 2024 scadrà l’amministrazione straordinaria e quindi la cassa integrazione straordinaria ad essa collegata. “E’ chiaro quindi che le prossime settimane saranno fondamentali per proseguire il confronto, approfondire i temi del piano industriale e sciogliere quei nodi che oggi ancora non sono risolti, in particolare nel rapporto con il ministero del Lavoro – aggiunge la Fiom – Il percorso avviato oggi è un percorso importante nell’ottica di risolvere definitivamente e completamente l’annosa vertenza Termini Imerese. La Fiom-Cgil continuerà coerentemente a lavorare per raggiungere il traguardo. Non saranno possibili soluzioni parziali. L’accordo generale dovrà essere risolutivo e tutelante per tutti. Nonostante l’incontro odierno sia formalmente relativo alla procedura ex art. 47 per il passaggio da Blutec a Pelligra dello stabilimento di Termini Imerese e dei dipendenti diretti – conclude la Fiom – abbiamo comunque puntualizzato che parallelamente a detta procedura dovrà essere trovata una soluzione ed una tutela per i lavoratori dell’ex indotto“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.