Condividi

Giovanni Accolla è il nuovo Arcivescovo di Messina, nel pomeriggio la nomina

mercoledì 7 Dicembre 2016
Lo ha nominato papa Francesco lo scorso 20 ottobre e da oggi il nuovo Arcivescovo dell’arcidiocesi di Messina è monsignor Giovanni Accolla, che riceverà l’imposizione delle mani da parte del vescovo consacrante, mons. Salvatore Pappalardo, arcivescovo di Siracusa, oggi alle 16.30 nella Basilica Santuario della Madonna delle Lacrime.
65 anni, del clero dell’arcidiocesi di Siracusa, parroco a Ortigia, direttore dell’Ufficio diocesano per i Beni architettonici e l’Edilizia di culto, nonché presidente della Fondazione Sant’Angela Merici, membro del Collegio dei consultori, membro del comitato Cei per l’edilizia di culto ed è anche stato direttore della Caritas. Questo il principale tratteggio di Giovanni Accolla, nominato il 20 ottobre 2016 da Papa Francesco Arcivescovo Metropolita di Messina-Lipari-Santa Lucia. È stato lui stesso a scegliere di separare il momento dell‘ingresso in Diocesi, il 7 gennaio prossimo e quello dell’ordinazione, che avverrà oggi a Siracusa dove sono attesi decine di messinesi in trasferta e circa sessanta sacerdoti guidati dall’amministratore apostolico monsignor Luigi Benigno Papa. La Basilica ospiterà naturalmente anche il clero siracusano e i 24 vescovi che hanno confermato la loro presenza, tra cui i cardinali Paolo Romeo e Francesco Montenegrofoto_003_santuario-delle-lacrime
La celebrazione solenne durerà quasi due ore e sarà trasmessa in diretta da diverse emittenti televisive, tra cui TelePace e Rtp. Sarà domani che monsignor Accolla celebrerà la sua prima messa dopo l’ordinazione, nel giorno dell’Immacolata, sempre in Santuario. Oggi pomeriggio al tempio mariano saranno presenti alcuni degli ospiti della Fondazione Sant’Angela Merici, Ente senza scopo di lucro, che eroga prestazioni riabilitative alle persone con disabilità o come piace ricordare al futuro Arcivescovo Accolla, che lo dirige da otto anni, “Una realtà d’accoglienza che si occupa di attenzione ai soggetti deboli della società. Soggetti che sono le periferie esistenziali della vita“.
Del resto Mons. Accolla ha scelto come motto “In caritate et veritate servire” spiegando che è proposito di impegno di vita a servizio della Santa Chiesa.
Nel settembre del 2015 si è dimesso l’arcivescovo Calogero La Piana e a lui sono seguiti fino a oggi due amministratori apostolici: mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale e Benigno Luigi Papa, arcivescovo emerito di Taranto. La Piana consegnò le dimissioni personalmente a papa Francesco il 16 maggio 2015, in occasione della Conferenza episcopale. “Una lettera rinviata per anni – disse al momento della comunicazione del suo gesto il presule – e frutto di travaglio interiore. Nella lettera ho ricordato i miei incarichi, sia a Mazara del Vallo che a Messina, dal 13 gennaio 2007. Quasi 9 anni dopo mi trovo con la stessa sofferenza di quando ho lasciato la prima comunità, ho il cuore lacerato, ma chiedo di essere sollevato dalla carica – aggiunse – consapevole di non essere più in grado di farlo. Ho avuto un progressivo calo che riguarda la mia persona ed anche la mia tenuta fisica. Sono fiaccato non riesco a presenziare fisicamente“.
Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.