Condividi

“Guarda che ti ammazzo”. Nelli Scilabra si dimette dopo le minacce

mercoledì 25 Gennaio 2017

 

polizia postalePrima la nomina, poi la sospensione e adesso il dietrofront. L’ex assessore regionale alla Formazione, Nelli Scilabra ha rinunciato all’incarico di presidente del Fondo pensioni della Regione che gli aveva assegnato il governatore Rosario Crocetta con una delibera di giunta. Alla base della scelta, oltre ai “motivi personali” accennati in una lettere riservata a Crocetta, c’è dell’altro. La Scilabra ha presentato una denuncia alla polizia postale per minacce di morte ricevute in forma anonima. L’ultimo messaggio recitava la frase: «Guarda che ti ammazzo»Lo ha ricevuto proprio una settimana fa da un utente anonimo.

L’ex assessore lo scorso mese era tornata alla ribalta della scena dopo i due anni da assessore alla Formazione, tra mille polemiche e scandali che la costrinsero a mollare dopo il flop del clic day e la rissa con la dirigente Corsello finita in Procura, ai pensionati regionali. Nei giorni seguenti la Scilabra partecipò perfino alle kermesse di rilancio della candidatura di Crocetta rientrando nel cerchio magico del Governatore. Oggi la rinuncia all’incarico. In seguito all’arresto di Paolo Genco, manager dell’Anfe, Crocetta ricordò che “quando qualche anno fa insieme a Nelli Scilabra, avevo individuato il marciume che sta dentro la formazione professionale, siamo stati attaccati da tanti, e tali attacchi sono stati particolarmente veementi nei confronti di una giovane che ha avuto, insieme a me, il coraggio di indignarsi, di non accettare un sistema”

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.