Condividi
La conferenza

I pescatori di Lampedusa alla Camera: “Il Governo ci ascolti”

martedì 12 Marzo 2024

Oggi, per la prima volta i pescatori di Lampedusa hanno fatto sentire la propria voce alla Camera dei Deputati, e dai microfoni della sala stampa hanno avanzato al governo principalmente due richieste: la raccolta dei relitti e dei resti delle imbarcazioni dei migranti che, da anni, rappresentano un pericolo per il lavoro dei pescatori oltre che, ovviamente, un danno ambientale, e lo stanziamento di ristori a compensazione delle evidenti perdite“. Lo dichiara Aboubakar Soumahoro, deputato e organizzatore della conferenza stampa che ha visto protagonisti i pescatori di Lampedusa. “È un problema ormai trentennale questo – aggiunge Soumahoro – che inficia pesantemente sull’economia dell’isola che si basa largamente sulla pesca e sul turismo“.

totò martello
Totò Martello

Questo problema è antico e il governo ce l’ha ben presente perché è stato rappresentato a tutti i politici venuti a Lampedusa, spesso solo per fare una passerella“, sottolinea Salvatore Martello, ex sindaco di Lampedusa e presidente del consorzio dei pescatori. “Ad oggi però – spiega Martello – nessuno se ne è fatto veramente carico, né a livello governativo, né a livello europeo. Ce la ricordiamo bene la presidente Von Der Leyen sull’isola, e ricordiamo come non abbia trovato tempo di parlare con i lampedusani e ascoltare dalla loro voce i loro problemi e le reali necessità“.

Noi siamo veramente la porta d’Europa, e per questo anche l’Europa dovrebbe prestare ascolto alle richieste richieste di noi pescatori, che facciamo un lavoro duro e che pretendiamo la salvaguardia dell’ecosistema del nostro mare, che è vita e lavoro“, conclude Martello.

Chiediamo al governo di dar seguito all’ordine del giorno approvato alla Camera. E gli chiediamo soprattutto di cambiare strada, cambiare approccio… È fondamentale per noi non lasciare più alla deriva le imbarcazioni dei migranti dopo i salvataggi. Sono imbarcazioni che, dopo qualche ora, vanno a fondo e provocano ingenti danni, come la rottura delle nostre reti, spezzate dai rottami. Oltre alla pulizia e alla bonifica dei fondali noi chiediamo che queste imbarcazioni vengano immediatamente spostate dopo il salvataggio in spazi opportuni“, aggiunge Piero Billeci, pescatore e presidente dell’Associazione Armatori Lampedusa.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Giovani fuorviati dal crack, crea una barriera insormontabile” CLICCA PER IL VIDEO

L’intervista de ilSicilia.it a Franco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. Il ricordo del figlio, l’impegno quotidiano per sensibilizzare sul tema delle droghe nelle scuole, l’importanza di strutture sul territorio come la “Casa di Giulio” e il centro di pronta accoglienza…

BarSicilia

Bar Sicilia, Razza pronto a correre per un seggio a Strasburgo: “L’Europa entra sempre più nella vita dei siciliani” CLICCA PER IL VIDEO

Prima di affrontare la campagna elettorale che separa i siciliani dal voto del prossimo 8 e 9 giugno, Razza fissa la sua marcia d’avvicinamento all’obiettivo delineando concetti e misurando il feedback con i propri elettori

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.