Condividi
Comune di Palermo

Il rimpasto ha le ore contate: solo ritocchino o altri cambi di casella?

giovedì 2 Novembre 2023
Roberto Lagalla

Manca poco ormai, così almeno pare, per sbrogliare la matassa del rimpasto di Giunta a Palermo. Con l’incontro di venerdì scorso si è aperta, infatti, una settimana piena di appuntamenti con le delegazioni dei gruppi di maggioranza, per il sindaco Roberto Lagalla che tra poche ore dovrebbe – finalmente, a detta dell’opposizione, ma non solo – svelare quali decisioni sono state prese.

L’origine della diatriba ha radici allo scoccare del primo anno di consiliatura, quando era stato più volte lo stesso primo cittadino a incitare i partiti a un cambio in corsa, ma solo dopo l’approvazione di tutti i documenti contabili della città.

Se il toto-nomi iniziale era pieno zeppo di ingressi e uscite, alla fine pare si tratterà di un semplice ritocchino. I primi a uscire allo scoperto sono stati i meloniani con una nota congiunta in cui si sottolinea il fatto che Lagalla nell’incontro del primo novembre a Villa Niscemi con il vicesindaco Carolina Varchi, l’assessore comunale Giampiero Cannella, l’assessore regionale Alessandro Aricò e l’eurodeputato Giuseppe Milazzo abbia “riconosciuto la necessità di riconoscere e valorizzare il peso del partito all’interno della coalizione e dell’amministrazione comunale”.

Allo stesso tempo, soddisfazione degli azzurri che dovrebbero veder confermata la decisione di ripristinare un assessorato a Forza Italia, perso con il passaggio di Andrea Mineo a Fratelli d’Italia. Al suo posto andrà il forzista Pietro Alongi, indicato dal presidente della Regione, Renato Schifani.

La dà per cosa fatta Marcello Caruso, coordinatore regionale di Forza Italia: “Dopo l’incontro avuto col sindaco a fine settembre e l’ampia disponibilità mostrata in quell’occasione – dice – non abbiamo mai avuto dubbi sulla naturale risoluzione del problema che avevano posto, rispetto ad un necessario riequilibrio della rappresentanza di Forza Italia all’interno della squadra di governo della città”.

A mettere un punto alla discussione ci pensa Lagalla: “In giunta abbiamo riportato la rappresentanza al riferimento numerico e proporzionale dell’inizio del mandato. Ci rivedremo per un futuro tagliando a metà della legislatura”. Detto, fatto. E ritocchino sia, con il sindaco che ci tiene a precisare che “daremo all’assessore Mineo il tempo di chiudere doverosamente alcuni dossier importanti anche per dare il giusto riconoscimento per ciò che è stato fatto come, ad esempio, l’ultimazione della settima vasca a Bellolampo e la ricapitalizzazione della Rap”.

Sul futuro di Mineo l’ex Rettore parla di “cadute e resurrezioni”, segno che, probabilmente rivedremo presto l’ormai ex assessore alle Politiche ambientali e al Patrimonio, anche se in altre vesti. “Chi lo sostituirà acquisirà sostanzialmente le stesse deleghe che erano del predecessore”, conclude Lagalla.

Lo scontro fra Titani, quindi, dovrebbe tradursi in un – quasi – nulla di fatto.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Europee, la diretta in studio: analisi, ospiti e commenti CLICCA PER IL VIDEO

Dagli studi de ilSicilia.it le prime riflessioni sulle elezioni europee

BarSicilia

Bar Sicilia dal ‘Vittorio Morace’ di Liberty Lines, Cotella: “Ecco il primo ibrido al mondo”

I lettori de ilSicilia.it possono godersi in quest’anteprima le novità dell’imbarcazione chiamata a collegare i mari e i viaggiatori di Sicilia, in particolare tra Trapani e le Egadi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.