Condividi

Mafia: delitto Agostino, il gip non archivia. Ombre su “faccia da mostro”

martedì 31 Gennaio 2017
Ida Castelluccio e Nino Agostino

Il gip di Palermo Gabriella Natale non ha accolto la richiesta di archiviazione dell’indagine sull’omicidio dell’agente di polizia Antonino Agostino e della moglie Ida Castelluccio, uccisi a Villagrazia di Carini (Pa) il 5 agosto 1989, presentata dalla Procura. Il giudice ha fissato per il 16 febbraio l’udienza in cui inviterà pm e legale delle persone offese a discutere: poi potrebbe ordinare nuove indagini, archiviare o disporre l’imputazione.

faccia-da-mostro-servizio-pubblico
“Faccia da mostro”

La decisione del giudice segue l’opposizione alla richiesta di archiviazione avanzata dal difensore dei genitori di Agostino. Per il delitto, rimasto finora senza responsabili, sono indagati i boss Gaetano Scotto e Antonino Madonia e l’ispettore di polizia, con un passato nei servizi segreti, Giovanni Aiello, soprannominato “faccia da mostro” per una profonda ferita che gli deturpa il viso.

Inizialmente per il delitto erano indagati Scotto e Madonia, per i quali a dicembre del 2013 la procura aveva già chiesto l’archiviazione. L’istanza, però, venne rigettata dal gip che ordinò nuove indagini. Nel corso delle nuove attività emerse la figura di Aiello, già indagato, peraltro, per concorso in associazione mafiosa. “L’attività di indagine svolta in esecuzione dell’ordinanza del gip – hanno scritto i pm nella nuova richiesta di archiviazione – non ha consentito di acquisire quegli auspicati riscontri individualizzanti in termini di certezza probatoria sufficiente a esercitare proficuamente l’azione penale”. Nell’istanza comunque i pm hanno espresso un pesante giudizio su Aiello. “Soggetto – hanno scritto – certamente in contatto qualificato con l’organizzazione mafiosa Cosa nostra (se non addirittura intraneo). Aiello, agente di polizia vicino ai Servizi, avrebbe aiutato i killer a fuggire dopo il delitto.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, parla il Prefetto Cucinotta: “Tuteleremo fondi Pnrr da infiltrazioni mafiose. E’ un problema nostro” CLICCA PER IL VIDEO

Il Prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta intervistata a margine dell’iniziativa “Giornata della Trasparenza”, organizzata dall’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, ha fatto il punto sugli strumenti a disposizione della Giustizia per evitare il rischio di infiltrazioni mafiose sui fondi Pnrr e sulle grandi opere pubbliche

BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.